Vietti in Cassazione per un confronto sulle problematiche relative al conferimento e alla conferma degli uffici direttivi e semidirettivi

Vietti in Cassazione per un confronto sulle problematiche relative al conferimento e alla conferma degli uffici direttivi e semidirettivi

|

Il vice presidente del Csm Michele Vietti ha partecipato questa mattina all’incontro organizzato dalla Quinta Commissione consiliare con i Presidenti e i Segretari dei Consigli Giudiziari e del Consiglio Direttivo presso la Corte di Cassazione per un confronto sulle problematiche relative alla redazione ed all’acquisizione dei pareri attitudinali specifici per il conferimento degli uffici direttivi e semidirettivi e dei pareri per la conferma quadriennale dei titolari di incarichi direttivi e semidirettivi.
Nel suo indirizzo di saluto il vice presidente Vietti ha sottolineato come la nomina dei dirigenti degli uffici giudiziari sia una delle attività più significative del Consiglio superiore, su cui si misura la sua efficienza e la sua credibilità.
Il vice presidente ha altresì segnalato che l’eccessiva durata del tempo di predisposizione dei pareri determina un allungamento del procedimento di nomina ed ha perciò raccomandato vivamente che i pareri da parte degli organi decentrati di autogoverno siano resi in tempi più veloci, anche tenendo conto delle semplificazioni proposte dalla Quinta Commissione.
“L’obiettivo della ragionevole durata del processo si persegue anche con una tempestiva copertura della dirigenza degli uffici e pareri più celeri e più puntuali aiuteranno certamente il Consiglio a fare la propria parte” ha concluso Vietti.