Vietti replica a Donato Bruno sulla sua audizione alla Camera dei Deputati in materia di Riforma del titolo IV della parte II della Costituzione e delle abbinate proposte di legge costituzionale

Vietti replica a Donato Bruno sulla sua audizione alla Camera dei Deputati in materia di Riforma del titolo IV della parte II della Costituzione e delle abbinate proposte di legge costituzionale

|

Il vice presidente del Csm on. Michele Vietti ha inviato al presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera dei Deputati, on. Donato Bruno, la seguente lettera con riferimento alle audizioni deliberate dalla medesima Commissione unitamente alla Commissione Giustizia della Camera in relazione alla Riforma del titolo IV della parte II della Costituzione e delle abbinate proposte di legge costituzionale:
“Roma, 23 maggio 2011   
Egregio Presidente, riscontro la Sua lettera del 19 maggio scorso, con cui mi comunica che la mia “audizione avrà luogo venerdì 27 maggio 2011 alle ore 10,30”.
Ometto qualunque considerazione sulle forme e sui tempi, anche di durata, di tale convocazione e La informo, comunque, che il medesimo giorno alla medesima ora sarò impegnato a presiedere la II Sessione della Riunione plenaria della Rete dei Procuratori Generali presso le Corti Supreme degli Stati membri dell’Unione Europea, impegno assunto già da tempo e non rinviabile.
Principalmente devo però segnalarLe che la natura collegiale dell’Organo di rilievo costituzionale da me presieduto per delega del Presidente della Repubblica, rende necessario coinvolgere nella predisposizione del contributo da fornire alle Camere anche l’Assemblea plenaria, cosa che non può avvenire in tempi inferiori ad almeno due settimane.
Sarò, pertanto, lieto di potere partecipare alla audizione facendomi tramite della riflessione del Consiglio Superiore della Magistratura su una riforma di così vasta portata, in un'altra successiva occasione da concordare nel mese di giugno.
L’occasione mi è gradita per inviare a Lei ed alla Presidente On. Giulia Bongiorno i miei più cordiali saluti.
Michele Vietti”