Vietti alla presentazione del libro "Prepotenti e impuniti" di Stefano Zurlo su responsabilità civile dei magistrati, sezione disciplinare del CSM

Vietti alla presentazione del libro "Prepotenti e impuniti" di Stefano Zurlo su responsabilità civile dei magistrati, sezione disciplinare del CSM

|

Giustizia/ Vietti: Responsabilità civile moltiplicherebbe cause
Per definizione il magistrato fa danno a qualcuno...
Roma, 14 feb. (TMNews) - "Non mi convince la responsabilità
civile per i magistrati perchè in un paese come il nostro a ogni
causa si sommerebbe quella contro il magistrato" accusato di aver
sbagliato. Lo ha affermato il vicepresidente del Consiglio
superiore della magistratura, Michele Vietti, alla presentazione
del libro di Stefano Zurlo 'Prepotenti e impuniti'.
"Per definizione il magistrato fa danno a qualcuno - ha
sottolineato Vietti - se immaginiamo un meccanismo di
responsabilità individuale" si avrebbe una "moltiplicazione
all'ennesima potenza di tutti i processi".
Mau
141702 feb 12

GIUSTIZIA:VIETTI,NESSUNA CATEGORIA PIU' CONDANNATA DEI MAGISTRATI =
(AGI) - Roma, 14 feb. - "Nessuna altra categoria ha una
percentuale di condanne piu alta di quella dei magistrati". Lo
ha detto il vicepresidente della magistratura Michele Vietti,
intervenendo alla presentazione del Libro 'Prepotenti e
impuniti' di Stefano Zurlo. Nel 2010, ha aggiunto Vietti, su
196 procedimenti della sezione disciplinare del Csm, 52 si sono
conclusi con sentenza di condanna e 29 procedimenti si sono
conclusi per cessata appartenenza. "Sanzionare non basta - ha
poi sottolineato Vietti - Bisogna utilizzare anche altri
strumenti come quello della valutazione professionale dei
magistrati". (AGI)
Rma/Zeb
141709 FEB 12

GIUSTIZIA:VIETTI,RESPONSABILITA'CIVILE AUMENTEREBBE PROCESSI
PARTI SOCCOMBENTI FAREBBERO CAUSA AL MAGISTRATO
(ANSA) - ROMA, 14 FEB -Non mi convince la responsabilita
diretta civile del magistrato anche perche qualunque parte
soccombente farebbe causa al magistrato. Per definizione il
magistrato fa danno a qualcuno, allora se immaginassimo una
responsabilita diretta produrremo una moltiplicazione
automatica dei processi. Lo ha detto il vicepresidente del
Csm, Michele Vietti, intervenendo alla presentazione di un
libro.
Alla vigilia del Plenum del Consiglio Convocato dal Capo
dello Stato, Vietti e tornato sul tema della responsabilita
delle toghe, attualmente al vaglio del Senato. I magistrati -
ha spiegato - sbagliano, e non perche la materia del diritto e
per sua natura opinabile, ma anche per trascuratezza, sciatteria
e ignoranza. Ma non e vero che il sistema non ha rimedi
rispetto agli errori e che i comportamenti sono sempre
tollerat.
Esiste - ha rilevato - un sistema sanzionatorio, lo si puo
migliorare e io sono impegnato in questo. Non solo sistema
disciplinare, ma anchevalutazioni di professionalita piu
rigorose, selezioni, aggiornamento professionale e standard di
lavoro dei magistrati. In sintesi introdurre una
certificazione di qualita per cui si valuti la corrispondenza
del magistrato al modello di magistrato moderno, sobrio nei
comportamenti ed equilibrato.
(ANSA).
Y12
14-FEB-12 17:09

GIUSTIZIA: VIETTI, NO A RESPONSABILITA' CIVILE DIRETTA MAGISTRATI =
(AGI) - Roma, 14 feb. - "La responsabilita civile dei
magistrati non mi convince anche perche creeremmo una
moltiplicazione dei processi". Lo ha affermato il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, durante la
presentazione del libro 'Prepotenti e impuniti' di Stefano
Zurlo. Vietti ha poi sottolineato che l'autonomia e
l'indipendenza della Magistratura sono dei valori che
costituiscono una garanzia per il cittadino anche se, ha
aggiunto, "a volte i magistrati sbagliano per trascuratezza,
ignoranza o sciatteria". (AGI)
Rma/Stp
141716 FEB 12

CSM:VIETTI,OK SEZIONE DISCIPLINARE AUTONOMA,NO ORGANO AD HOC
POSSIBILE CON LEGGE ORDINARIA, NON SERVE MODIFICA CARTA
(ANSA) - ROMA, 14 FEB -Non mi pare che la soluzione stia
nella proposta governativa di riforma della Costituzione che
toglierebbe al Csm la funzione disciplinare per darla ad un
organo ad hoc, tra l'altro difficilmente collocabile nella
nostra architettura costituzionale, fondata sul principio di
separazione dei poteri. Tanto piu che alcuni dei membri
sarebbero eletti dal Parlamento. E sulla sua autonomia e
indipendenza qualche dubbio ce l'h. Lo ha rilevato il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, intervenendo alla
presentazione del libro di Stefano Zurlo.
Tuttavia, ha spiegato Vietti,rendere autonoma la sezione
disciplinare dal Csm non mi scandalizza. Con legge
ordinari, e la sua proposta, si potrebbe fare una
distinzione netta tra l'articolazione del consiglio che fa il
giudice, e quella che fa amministrazione, prevedendo
l'incompatibilità dei compenti.
Inoltre, chiede il vicepresidente del Csm,perche la
funzione disciplinare attribuita a un'autonoma corte dovrebbe
valere solo per i magistrati ordinari e non per i giudici
amministrativi e contabili. Non e che per dogma questi non
sbaglino.E allora - conclude - se alta corte ci deve essere
per la magistratura ordinaria perche non anche per la
magistratura amministrativa e contabile, che nella proposta non
e assolutamente prevista. (ANSA).
Y12
14-FEB-12 17:16
GIUSTIZIA: VIETTI,OK A SEZIONE DISCIPLINARE PIU' AUTONOMA A CSM =
(AGI) - Roma, 14 feb. - "Non mi scandalizzerebbe la riflessione
su una legge ordinaria che prevedesse l'elezione di una
separata sezione disciplinare in occasione dell'insediamento
del Csm". Lo ha detto il vicepresidente dell'organo di
autogoverno della Magistratura, Michele Vietti, alla
presentazione del libro di Stefano Zurlo 'Prepotenti e
impuniti'.
"In tal modo - ha poi aggiunto Vietti - al Csm potrebbe
essere riconosciuto un autonomo potere di iniziativa
disciplinare, al pari del ministro della Giustizia, cosa che
oggi molti immaginano abbia, arrivando a invocarlo a proposito
e a sproposito, senza sapere che il Csm puo essere solo
giudice e non pubblico ministero". (AGI)
Rma/Stp
141722 FEB 12

Giustizia/ Vietti:Sezione disciplinare autonoma, no organo ad hoc
Rivederla con legge ordinaria, anche iniziativa autonoma Csm
Roma, 14 feb. (TMNews) - Anche se "nessun altro potere
disciplinare ha un rapporto così alto di condanne sui
procedimenti aperti come quello dei magistrati", bisogna rivedere
il meccanismo. Ne è convinto il vicepresidente del Consiglio
superiore della magistratura, Michele Vietti. Parlando alla
presentazione del libro del giornalista Stefano Zurlo
('Prepotenti e impuniti'), il numero due dell'organo di
autogoverno delle toghe ha sottolineato che "l'organo
disciplinare, come articolazione del Consiglio", "crea problemi
in quanto mischia l'attività amministrativa tipica del Consiglio
con la funzione giurisdizionale che dovrebbe essere terza".
"Ma non mi pare che la soluzione stia nella proposta di riforma
del governo, che toglierebbe al Consiglio la funzione
disciplinare e la darebbe ad un organismo ad hoc, tra l'altro di
difficile collocazione nella nostra architettura costituzionale -
ha aggiunto Vietti - E poi il vertice verrebbe eletto dal
Parlamento", ragion per cui "qualche dubbio ce l'ho sulla sua
autonomia e indipendenza. Ma - ha proseguito - qualche
riflessione sull'esigenza di rendere più autonoma la funzione
disciplinare rispetto al Consiglio non mi scandalizza".
Secondo Vietti, "con legge ordinaria si potrebbe prevedere una
sezione disciplinare" fondata su una "distinzione netta tra
l'articolazione del Consiglio che fa il giudice e quella che fa
l'amministrazione. Si può anche riconoscere al Consiglio un
autonomo potere di iniziativa disciplinare che oggi non ha". E
poi, ha continuato Vietti riferendosi sempre al progetto di
riforma del governo Berlusconi, "mi domando perchè una "autonoma
corte dovrebbe valere solo per i magistrati ordinari e non per
quelli amministrativi e quelli contabili: anche questi possono
sbagliare".
Mau
141720 feb 12

GIUSTIZIA: VIETTI, CON RESPONSABILITA' CIVILE RISCHIO MOLTIPLICAZIONE PROCESSI =
ESISTE SISTEMA SANZIONATORIO, LO SI PUO' MIGLIORARE
Roma, 14 feb. (Adnkronos) -Non mi convince la norma sulla
responsabilita civile dei magistrati perche produrrebbe una
moltiplicazione dei process. Lo ha detto il vicepresidente del
consiglio superiore della magistratura, Michele Vietti, in occasione
della presentazione del libro di Stefano ZurloPrepotenti e
impunit.
Per definizione il giudice fa danno a qualcuno. Ad ogni causa
si sommerebbe quella che la parte soccombente fa al magistrat, ha
osservato Vietti.
Un sistema sanzionatorio esiste - ha poi ricordato il
vicepresidente del Csm - lo si puo migliorare e io sono impegnato in
quest.
(Coc/Zn/Adnkronos)
14-FEB-12 17:25

CSM: VIETTI,NO PRESIDIO CASTA, AZIONE DISCIPLINARE E'GARANZIA
NESSUN ALTRA CATEGORIA HA STESSA PERCENTUALE SAZIONI EMESSE
(ANSA) - ROMA, 14 FEB -Il governo autonomo della
magistratura e stato pensato non come presidio di una casta, ma
come garanzia per il cittadino a essere giudicato da un potere
che non potesse essere condizionato. All'interno del sistema del
governo autonomo c'e l'azione disciplinare, che e uno dei
condizionamenti piu forti dei singoli magistrati e del
comportamento collettivo della magistratur. Lo ha detto il
vice presidente del Csm, Michele Vietti.
Nel corso del suo intervento alla presentazione del libro di
Stefano Zurlo, Prepotenti e Impuniti, sulla malagiustizia, che
raccoglie casi di magistrati sottoposti al processo
disciplinare, attingendo agli archivi del Csm, Vietti si e
soffermato sulla funzione sanzionatoria del Consiglio rilevando
chenessun altro organo disciplinare ha una percentuale di
condanne come quelle dei magistrat: nel 2010 su 196
procedimenti sopravvenuti, 52 condanne, 20 casi di cessata
appartenenza all'ordine giudiziario, 82 assoluzioni. (ANSA).
Y12
14-FEB-12 17:27

GIUSTIZIA: VIETTI, SEZIONE DISCIPLINARE AUTONOMA MA NO ORGANO AD HOC =
PROCEDERE CON LEGGE ORDINARIA, NO MODIFICHE A COSTITUZIONE
Roma, 14 feb. (Adnkronos) -Non mi pare che la soluzione sia
nella proposta governativa di riforma della Costituzione che
toglierebbe al Csm la funzione disciplinare per darla a un organo ah
hoc, tra l'altro difficilmente collocabile nella nostra architettura
costituzional. Si potrebbe piuttostocon legge ordinari
prevedereuna sezione disciplinare autonom. Il vicepresidente del
Consiglio Superiore della magistratura, Michele Vietti, intervenuto
alla presentazione del Libro di Stefano Zurlo, 'Prepotenti e
impuniti', e tornato a ipotizzare una revisione del meccanismo
dell'iniziativa disciplinare nei confronti dei giudici.
Rendere autonoma la sezione disciplinare dal Csm non mi
scandalizz ha detto Vietti. E ha spiegato che si potrebbe procedere
attraversola distinzione netta tra l'articolazione del Consiglio
che fa il giudice e quella che fa l'amministrazion.
(Coc/Ct/Adnkronos)
14-FEB-12 17:59

GIUSTIZIA: VIETTI, MAGISTRATURA NON E' CASTA CHE SI AUTOASSOLVE =
NEL 2010 SU 196 PROCEDIMENTI DISCIPLINARI 52 CONDANNE
Roma, 14 feb. (Adnkronos) - La magistratura non e una 'casta'
che si autoassolve. Il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, in
occasione della presentazione del libro di Stefano ZurloPrepotenti
e impunit, ha usato alcuni dati comparativi per smentire quello che
ha definitoun pregiudizi: dal 2006 al 2010c'e stata una
costante crescita dei procedimenti disciplinari nei confronti dei
magistrati e si riscontra ancheun aumento delle sentenze di
condanna e dei provvedimenti di non luogo a provvedere a causa della
cessata appartenenza all'ordine giudiziari da parte del magistrato
che, sottoposto a procedimento disciplinare, si colloca a riposo per
evitare la sanzione.
Nessun altro organo disciplinare, ha fatto notare Vietti, ha un
cosi alto numero di condanne come per i magistrati:nel 2010 su 196
procedimenti , 52 si sono conclusi con sentenze di condanna, 29 con
cessata appartenenza all'ordine e 82 con l'assoluzion.
(Coc/Ct/Adnkronos)
14-FEB-12 18:17

Categorie