Vietti al convegno "Professionalita' e deontologia del magistrato" su indipendenza della magistratura e disciplinare

Vietti al convegno "Professionalita' e deontologia del magistrato" su indipendenza della magistratura e disciplinare

|

GIUSTIZIA: VIETTI, DISCIPLINARE E' GARANZIA INDIPENDENZA =
(AGI) - Roma, 21 feb. - I principi di indipendenza e autonomia
della magistratura vanno di pari passo con il sistema
disciplinare previsto per le toghe e attuato dal Csm. Ne e
convinto il vicepresidente dell'organo di autogoverno della
magistratura, Michele Vietti, intervenuto oggi pomeriggio ad un
convegno organizzato dall'associazione Vittorio Bachelet.
"Nella Costituzione si sottolinea che il magistrato, sia
requirente che giudicante, e soggetto solo alla legge ed e
obbligato ad esercitare l'azione penale - ha rilevato Vietti -
ma cio non significa che le toghe non siano responsabili
nell'esercizio delle loro funzioni, proprio perche vi e il
controllo disciplinare del Csm. L'eccezione al principio
democratico di investitura popolare trova fondamento proprio in
un rigoroso sistema di responsabilita". (AGI)
Oll/Chi  (Segue)
211837 FEB 12

GIUSTIZIA: VIETTI, DISCIPLINARE E' GARANZIA INDIPENDENZA (2)=
(AGI) - Roma, 21 feb. - In questo contesto, dunque, "il
catalogo delle sanzioni disciplinari fornisce un quadro di
magistratura adeguata a presidiare la legalita e ad essere
percepita come super partes - ha aggiunto il numero due di
Palazzo dei Marescialli - poiche solo una magistratura degna
del suo ruolo puo legittimamente rivendicare la propria
indipendenza da altri poteri".
Quindi, ha proseguito Vietti, "il sistema disciplinare e
garanzia dell'indipendenza della giurisdizione, tutela la
credibilita e l'autorevolezza del magistrato". Certo, il
principio di autonomia del magistrato "non puo essere invocato
- ha spiegato ancora - per sottrarsi al principio di una
organizzazione efficiente. Il singolo magistrato, infatti, fa
parte di una organizzazione complessa e autonomia e in
dipendenza non sono alibi rispetto a forme di individualismo
eccessive che purtroppo talvolta si registrano negli uffici
giudiziari". (AGI)
Oll/Chi
211838 FEB 12

GIUSTIZIA: VIETTI, AUTONOMIA NON E' ALIBI PER INDIVIDUALISMO
MAGISTRATURA NON SIA ESTRANEA A RINASCITA PAESE
(ANSA) - ROMA, 21 FEB -L'inviolabile principio di
autonomia rispetto al libero convincimento non puo essere
invocato per sottrarsi al principio della buona amministrazione
e dell'organizzazione efficiente. Il singolo magistrato fa parte
di una organizzazione complessa e rispetto ad essa deve essere
funzional. Per questo,autonomie e indipendenza non devono
essere alibi per un individualismo che purtroppo a volte
dobbiamo registrare anche nei nostri uffici giudiziar. Lo
sottolinea il vicepresidente del Consiglio Superiore della
Magistratura, Michele Vietti.
Intervenendo ad un convegno su 'Professionalita' e
deontologia del magistrato, organizzato da Csm e Fondazione
Bachelet, Vietti ha ricordato cheassieme al ministero stiamo
mettendo a punti strument, per la valutazioni di
professionalita,che servono a monitorare il lavoro del
magistrato all'interno di un organizzazione complessa.
Il momento di difficolta puo essere un momento di
opportunit, ha concluso, e la magistratura non e
estranea alla rinascita del paese, anzi presidia il sistema
giudiziario che e essenziale alla crescit. (ANSA).
Y12-MAS
21-FEB-12 18:56

GIUSTIZIA: VIETTI, SISTEMA DISCIPLINARE E' TUTELA PER INDIPENDENZA E AUTONOMIA =
DIRITTI INVIOLABILI MA NON SIANO ALIBI PER ECCESSIVO
INDIVIDUALISMO
Roma, 21 feb. - (Adnkronos) - Per la magistratural'eccezione
al principio democratico dell'investitura popolare trova fondamento in
un rigoroso sistema di responsabilit e dunqueil sistema
disciplinare garantito dal Csm e la migliore tutela all'indipendenza
nell'esercizio della giurisdizion. Lo ha detto il vicepresidente
del Consiglio superiore della magistratura, Michele Vietti, nel suo
intervento a un convegno su 'Deontologia e professionalita' del
magistrat organizzato dal Csm con l'Associazione Vittorio Bachelet.
Nella Costituzione, ha ricordato Vietti,si sottolinea che il
magistrato, sia requirente sia giudicante, e soggetto solo alla legge
ma e responsabile nell'esercizio delle sue funzioni e su questo c'e
il controllo disciplinare del Cs. In questo contestoil catalogo
delle sanzioni disciplinari fornisce il quadro di una magistratura
adeguata al suo ruolo di presidio della legalita e a essere percepita
come super parte. (segue)
(Coc/Col/Adnkronos)
21-FEB-12 19:15

GIUSTIZIA: VIETTI, SISTEMA DISCIPLINARE E' TUTELA PER INDIPENDENZA E AUTONOMIA (2) =
(Adnkronos) -Solo una magistratura degna del proprio ruolo -
ha ammonito Vietti - puo rivendicare la propria indipendenza da
qualsiasi altro poter. Ma il principio di indipendenza e autonomia,
che esacro e inviolabil non puoessere invocato per
sottrarsi alla buona amministrazion e soprattuttonon deve essere
alibi rispetto a individualismi eccessivi che spesso si registrano
negli uffici giudiziar.
E per controllare la professionalita, che ela principale
fonte di legittimazion per i giudici, ha concluso Vietti,
stiamo nettendo a punto con il ministero un sistema di monitoraggio
che valuti carichi di lavoro e flussi di produttivit.
(Coc/Col/Adnkronos)
21-FEB-12 19:19

Giustizia/Vietti: Indipendenza toghe non sia alibi individualismo
 "Autonomia garantita da sistema disciplinare"
Roma, 21 feb. (TMNews) - L'autonomia e l'indipendenza sono
principi "inviolabili" ma "ogni singolo magistrato fa parte di
una organizzazione complessa e rispetto ad essa deve essere
funzionale". Lo ha sottolineato il vicepresidente del Consiglio
superiore della magistratura Michele Vietti, intervenendo questo
pomeriggio al convegno 'Professionalità e deontologia del
magistrato', organizzato da Csm e Fondazione Bachelet. Quindi, ha
sottolineato Vietti, "autonomia e indipendenza non possono essere
alibi rispetto a forme di individualismo eccessivo che talora si
registrano".
Nel suo discorso, il vicepresidente dell'organo di autogoverno
delle toghe ha richiamato la garanzia rappresentata proprio per
l'indipendenza dal sistema disciplinare. "L'eccezione al
principio democratico dell'investitura popolare - ha osservato -
trova fondamento in un rigoroso sistema di responsabilità. Il
sistema disciplinare garantito dal Csm è la migliore tutela
dell'indipendenza nell'esercizio della giurisdizione".
Nella Costituzione, ha detto ancora Vietti, "si sottolinea che
il magistrato, sia esso requirente sia giudicante, è soggetto
solo alla legge ma è responsabile nell'esercizio delle sue
funzioni e su questo c'è il controllo disciplinare del Csm". A
suo giudizio "il catalogo delle sanzioni disciplinari fornisce il
quadro di una magistratura adeguata al suo ruolo di presidio
della legalità e a essere percepita come super partes".
Bar
211926 feb 12

Categorie