Vietti a Sky-rapporto Carelli su corruzione, processo breve, prescrizione, responsabilità dei magistrati, intercettazioni

Vietti a Sky-rapporto Carelli su corruzione, processo breve, prescrizione, responsabilità dei magistrati, intercettazioni

|

CORRUZIONE: VIETTI, E' TURBATIVA DEL MERCATO CHE PENALIZZA INVESTIMENTI
Roma, 20 mar. (Adnkronos) - "Stiamo cominciando finalmente a
vedere quanto i temi della legalità siano strettamente legati ai temi
dell'economia. Un sistema paese in cui la giustizia non funziona è un
paese scarsamente attrattivo per gli investitori". Lo ha detto a Sky
Tg24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della puntata
di oggi di Rapporto Carelli, in onda alle 22.35. "La corruzione
costituisce un quadro di mancanza di regole all'interno del quale che
penalizza gli investimenti in Italia. La corruzione è un elemento di
turbativa del mercato".
"Siamo inadempienti sul piano internazionale, sul piano europeo
- ha aggiunto Vietti - dobbiamo assolutamente istituire un'autorità
indipendente che monitorizzi i fenomeni corruttivi e li prevenga".
(Sin/Ct/Adnkronos)
20-MAR-12 20:40

CORRUZIONE: VIETTI, E' TURBATIVA DEL MERCATO CHE PENALIZZA INVESTIMENTI (2) =
(Adnkronos) - "L'Ocse non ci chiede di abolire il reato di
concussione, ma pone il problema in termini di corruzione
internazionale", ha continuato Vietti. "Non voglio turbare il
dibattito politico che si avvia a trovare un compromesso su questa
materia, certo è che il reato di concussione agevola l'emersione del
patto corruttivo. Non mi straccio le vesti se verrà sostituito con
altre forme di reato come l'abuso della funzione o la corruzione per
induzione. Prendo atto -ha continuato- che il ministro della Giustizia
proprio oggi ha dichiarato che nessun processo di corruzione verrà
cancellato. Questo dovrebbe mettere tutti tranquilli, anche coloro che
in un'eventuale modifica sul reato di corruzione pensano si possa
giocare qualche operazione strumentale".
(Sin/Ct/Adnkronos)
20-MAR-12 20:49

GIUSTIZIA: VIETTI (CSM),LA CORRUZIONE PENALIZZA GLI INVESTIMENTI =
(AGI) - Roma, 20 mar. - "Stiamo cominciando finalmente a vedere
quanto i temi della legalità siano strettamente legati ai temi
dell'economia. Un sistema paese in cui la giustizia non
funziona è un paese scarsamente attrattivo per gli
investitori". Lo ha detto a Sky TG24 il vicepresidente del Csm
Michele Vietti nel corso della puntata di oggi di Rapporto
Carelli. "La corruzione costituisce un quadro di mancanza di
regole all'interno del quale che penalizza gli investimenti in
Italia. La corruzione è un elemento di turbativa del mercato".
"Siamo inadempienti sul piano internazionale, sul piano
europeo - ha aggiunto Vietti - dobbiamo assolutamente istituire
un'autorità indipendente che monitorizzi i fenomeni corruttivi
e li prevenga".(AGI)
Nic
202056 MAR 12

GIUSTIZIA: VIETTI, CORRUZIONE PENALIZZA INVESTIMENTI
IL VICEPRESIDENTE DEL CSM CHIEDE UN'AUTORITA' INDIPENDENTE
(ANSA) - ROMA, 20 MAR - "Stiamo cominciando finalmente a
vedere quanto i temi della legalità siano strettamente legati
ai temi dell'economia. Un sistema paese in cui la giustizia non
funziona è un paese scarsamente attrattivo per gli
investitori". Lo ha detto a Sky TG24 il vicepresidente del Csm
Michele Vietti nel corso della puntata di Rapporto Carelli.
"La corruzione costituisce un quadro di mancanza di regole
che penalizza gli investimenti in Italia - ha aggiunto - La
corruzione è un elemento di turbativa del mercato".
"Siamo inadempienti sul piano internazionale, sul piano
europeo - ha aggiunto Vietti - dobbiamo assolutamente istituire
un'autorità indipendente che monitorizzi i fenomeni corruttivi
e li prevenga".(ANSA).
COM-GRS
20-MAR-12 20:43

Corruzione/ Vietti: Penalizza investimenti in Italia
"Paese in cui la giustizia non funziona è scarsamente attrattivo"
Roma, 20 mar. (TMNews) - "Stiamo cominciando finalmente a vedere
quanto i temi della legalità siano strettamente legati ai temi
dell`economia. Un sistema paese in cui la giustizia non funziona
è un paese scarsamente attrattivo per gli investitori". Lo ha
detto a Sky TG24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel
corso della puntata di oggi di Rapporto Carelli in onda alle
22.35. "La corruzione costituisce un quadro di mancanza di regole
all`interno del quale che penalizza gli investimenti in Italia.
La corruzione è un elemento di turbativa del mercato".
"Siamo inadempienti sul piano internazionale, sul piano europeo -
ha aggiunto Vietti - dobbiamo assolutamente istituire un`autorità
indipendente che monitorizzi i fenomeni corruttivi e li prevenga".
Red/Bar
202115 mar 12

GIUSTIZIA: VIETTI, SI' A PROCESSO BREVE MA SENZA PRESCRIZIONE =
Roma, 20 mar. (Adnkronos) - "Applichiamo anche il concetto di
processo breve, che così come era congegnato non poteva funzionare
perchè decorso un tempo X condannava a morte il processo, dopo aver
stabilito però che quando il processo comincia la prescrizione non
corre più". Lo ha detto a Sky Tg24 il vicepresidente del Csm Michele
Vietti nel corso della puntata di oggi di Rapporto Carelli in onda
alle 22.35.
"Se la prescrizione si ferma -ha aggiunto- possiamo stabilire
per legge che il processo di primo grado dura tre anni, quello di
secondo due anni e quello Cassazione dura un anno e introdurre
sanzioni disciplinari se non si rispettano questi termini".
(Sin/Ct/Adnkronos)
20-MAR-12 20:52

GIUSTIZIA: VIETTI, OK AL PROCESSO BREVE MA SENZA PRESCRIZIONE =
(AGI) - Roma, 20 mar. - "Applichiamo anche il concetto di
processo breve, che così come era congeniato non poteva
funzionare perchè decorso un tempo x condannava a morte il
processo, dopo aver stabilito però che quando il processo
comincia la prescrizione non corre più". Lo ha detto a Sky
TG24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della
puntata di oggi di 'Rapporto Carelli', che andrà in onda alle
22,35. "Se la prescrizione si ferma, possiamo stabilire per
legge che il processo di primo grado dura tre anni, quello di
secondo due anni e quello Cassazione dura un anno e introdurre
sanzioni disciplinari se non si rispettano questi termini".
(AGI)
Vic
202054 MAR 12

GIUSTIZIA. VIETTI: OK A PROCESSO BREVE, MA SENZA PRESCRIZIONE
(DIRE) Roma, 20 mar. - "Applichiamo anche il concetto di processo
breve, che così come era congeniato non poteva funzionare
perchè decorso un tempo x condannava a morte il processo, dopo
aver stabilito però che quando il processo comincia la
prescrizione non corre più". Lo ha detto a Sky Tg24 il
vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della puntata  di
Rapporto Carelli.
"Se la prescrizione si ferma, possiamo stabilire per legge che
il processo di primo grado dura tre anni, quello di secondo due
anni e quello Cassazione dura un anno e introdurre sanzioni
disciplinari se non si rispettano questi termini", ha aggiunto.
(Com/Vid/ Dire)
20:55 20-03-12

*Giustizia/ Vietti:Ok al processo breve, ma prescrizione si ferma
"Come era congegnato prima non poteva funzionare"
Roma, 20 mar. (TMNews) - "Applichiamo anche il concetto di
processo breve, che così come era congegnato non poteva
funzionare perché decorso un tempo x condannava a morte il
processo, dopo aver stabilito però che quando il processo
comincia la prescrizione non corre più". Lo ha detto a Sky TG24
il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della puntata
di oggi di Rapporto Carelli in onda alle 22.35.
"Se la prescrizione si ferma, possiamo stabilire per legge - ha
spiegato il vicepresidente dell'organo di autogoverno - che il
processo di primo grado dura tre anni, quello di secondo due anni
e quello Cassazione dura un anno e introdurre sanzioni
disciplinari se non si rispettano questi termini".
Red/Bar
202100 mar 12

GIUSTIZIA: VIETTI, OK PROCESSO BREVE SE STOP PRESCRIZIONE
(ANSA) - ROMA, 20 MAR - "Applichiamo anche il concetto di
processo breve, che così come era congeniato non poteva
funzionare perchè decorso un tempo x condannava a morte il
processo, dopo aver stabilito però che quando il processo
comincia la prescrizione non corre più". Lo ha detto a Sky
TG24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della
puntata di Rapporto Carelli.
"Se la prescrizione si ferma - ha spiegato Vietti -,
possiamo stabilire per legge che il processo di primo grado dura
tre anni, quello di secondo due anni e quello Cassazione dura un
anno e introdurre sanzioni disciplinari se non si rispettano
questi termini". (ANSA).
GRS
20-MAR-12 21:10

GIUSTIZIA: VIETTI, MODIFICA REATO CORRUZIONE NON E' STRUMENTALE =
(AGI) - Roma, 20 mar. - "L'Ocse non ci chiede di abolire il
reato di concussione, ma pone il problema in termini di
corruzione internazionale". Lo ha detto a Sky TG24 il
vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della puntata
di oggi di 'Rapporto Carelli', che andrà in onda alle 22.35.
"Non voglio turbare il dibattito politico che si avvia a
trovare un compromesso su questa materia, certo è che il reato
di concussione agevola - dice Vietti - l'emersione del patto
corruttivo. Non mi straccio le vesti se verrà sostituito con
altre forme di reato come l'abuso della funzione o la
corruzione per induzione". Vietti aggiunge: "Prendo atto che il
ministro della Giustizia proprio oggi ha dichiarato che nessun
processo di corruzione verrà cancellato. Questo dovrebbe
mettere tutti tranquilli, anche coloro che in un'eventuale
modifica sul reato di corruzione pensano si possa giocare
qualche operazione strumentale". (AGI)
Vic
202055 MAR 12

*Corruzione/ Vietti: Reato concussione può cambiare
"Ministro ha garantito che nessun processo verrà cancellato"
Roma, 20 mar. (TMNews) - "L`Ocse non ci chiede di abolire il
reato di concussione, ma pone il problema in termini di
corruzione internazionale". Lo ha detto a Sky Tg24 il
vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della puntata di
oggi di Rapporto Carelli in onda alle 22.35.
"Non voglio turbare - ha spiegato, secondo la sintesi delle sue
parole diffusa dall'ufficio stampa del network satellitare - il
dibattito politico che si avvia a trovare un compromesso su
questa materia, certo è che il reato di concussione agevola
l`emersione del patto corruttivo. Non mi straccio le vesti se
verrà sostituito con altre forme di reato come l`abuso della
funzione o la corruzione per induzione. Prendo atto che il
ministro della Giustizia proprio oggi ha dichiarato che nessun
processo di corruzione verrà cancellato. Questo - ha concluso
Vietti - dovrebbe mettere tutti tranquilli, anche coloro che in
un`eventuale modifica sul reato di corruzione pensano si possa
giocare qualche operazione strumentale".
Red/Bar
202107 mar 12

CORRUZIONE:VIETTI,SU DDL NON IN CORSO OPERAZIONI STRUMENTALI
(ANSA) - ROMA, 20 MAR - "L'Ocse non ci chiede di abolire il
reato di concussione, ma pone il problema in termini di
corruzione internazionale". Lo ha detto a Sky TG24 il
vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della puntata di
Rapporto Carelli.
"Non voglio turbare il dibattito politico che si avvia a
trovare un compromesso su questa materia, certo è che il reato
di concussione agevola l'emersione del patto corruttivo - ha
aggiunto Vietti -. Non mi straccio le vesti se verrà sostituito
con altre forme di reato come l'abuso della funzione o la
corruzione per induzione. Prendo atto che il ministro della
Giustizia proprio oggi ha dichiarato che nessun processo di
corruzione verrà cancellato. Questo dovrebbe mettere tutti
tranquilli, anche coloro che in un'eventuale modifica sul reato
di corruzione pensano si possa giocare qualche operazione
strumentale".  (ANSA).
COM-GRS
20-MAR-12 21:08

GIUSTIZIA: VIETTI, IN EUROPA NON ESISTE RESPONSABILITA' DIRETTA MAGISTRATO =
Roma, 20 mar. (Adnkronos) - "In nessun paese d'Europa esiste la
responsabilità diretta del magistrato. In tutta Europa esiste la
responsabilità diretta dello Stato il quale ha poi la facoltà di
rivalersi nei confronti del magistrato che sbaglia". Lo ha detto a
Sky Tg24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della
puntata di oggi di Rapporto Carelli in onda alle 22.35. "Questo non
è un privilegio per i magistrati; questo vale per esempio anche per
gli insegnanti. Il giudice è lo Stato. E' evidente che se
introducessimo la responsabilità diretta del magistrato, questo lo
sottoporrebbe a una forma di pressione da parte della parte più forte
che turberebbe inevitabilmente la sua autonomia, la sua libertà di
giudizio, il suo libero convincimento".
"Un giudice esposto in prima persona alle azioni risarcitorie
-ha aggiunto Vietti- è un giudice che inevitabilmente non è sereno.
Inoltre questo potrebbe indurre alle astensioni di magistrati che
sceglierebbero di non giudicare per non sbagliare".
(Sin/Ct/Adnkronos)
20-MAR-12 21:08

Giustizia/ Vietti: Responsabilità toghe indurrebbe all'astensione
"In Europa responsabile lo Stato che si rivale su magistrati"
Roma, 20 mar. (TMNews) - "In nessun paese d`Europa esiste la
responsabilità diretta del magistrato. In tutta Europa esiste la
responsabilità diretta dello Stato il quale ha poi la facoltà di
rivalersi nei confronti del magistrato che sbaglia". Lo ha detto
a Sky Tg24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso
della puntata di oggi di Rapporto Carelli in onda alle 22.35 a
proposito la responsabilità dei magistrati.
"Questo - ha sottolineato, secondo il resoconto delle sue parole
diffuso dall'ufficio stampa del network satellitare - non è un
privilegio per i magistrati; questo vale per esempio anche per
gli insegnanti. Il giudice è lo Stato. E' evidente che se
introducessimo la responsabilità diretta del magistrato, questo
lo sottoporrebbe a una forma di pressione da parte della parte
più forte che turberebbe inevitabilmente la sua autonomia, la sua
libertà di giudizio, il suo libero convincimento".
Secondo Vietti "un giudice esposto in prima persona alle azioni
risarcitorie è un giudice che inevitabilmente non è sereno.
Inoltre questo - ha concluso - potrebbe indurre alle astensioni
di magistrati che sceglierebbero di non giudicare per non
sbagliare".
Red/Bar
202111 mar 12

RESPONSABILITA' TOGHE: VIETTI, LIMITEREBBE LORO LIBERTA'
(ANSA) - ROMA, 20 MAR - "In nessun paese d'Europa esiste la
responsabilità diretta del magistrato. In tutta Europa esiste
la responsabilità diretta dello Stato il quale ha poi la
facoltà di rivalersi nei confronti del magistrato che
sbaglia". Lo ha detto a Sky TG24 il vicepresidente del Csm
Michele Vietti.
"Questo non è un privilegio per i magistrati - ha aggiunto
-; questo vale per esempio anche per gli insegnanti. Il giudice
è lo Stato. E' evidente che se introducessimo la
responsabilità diretta del magistrato, questo lo sottoporrebbe
a una forma di pressione da parte della parte più forte che
turberebbe inevitabilmente la sua autonomia, la sua libertà di
giudizio, il suo libero convincimento. Un giudice esposto in
prima persona alle azioni risarcitorie è un giudice che
inevitabilmente non è sereno. Inoltre questo potrebbe indurre
alle astensioni di magistrati che sceglierebbero di non
giudicare per non sbagliare". (ANSA).
GRS
20-MAR-12 21:41

INTERCETTAZIONI: VIETTI, RIFORMA PRIMA DELLA PROSSIMA 'LENZUOLATA' SUI GIORNALI =
Roma, 20 mar. (Adnkronos) - "Facciamo la riforma sulle
intercettazioni prima della prossima lenzuolata di intercettazioni
pruriginose su tutti i giornali italiani". Lo ha detto a Sky Tg24 il
vicepresidente del Csm Michele Vietti nel corso della puntata di oggi
di Rapporto Carelli, in onda alle 22.35.
(Sin/Ct/Adnkronos)
20-MAR-12 21:17

Intercettazioni/ Vietti: Sì riforma prima di altre pubblicazioni
"Su tutti i giornali italiani"
Roma, 20 mar. (TMNews) - "Facciamo la riforma sulle
intercettazioni prima della prossima lenzuolata di
intercettazioni pruriginose su tutti i giornali italiani". Lo ha
detto a Sky TG24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti nel
corso della puntata di oggi di Rapporto Carelli in onda alle
22.35.
Red/Bar
202119 mar 12

INTERCETTAZIONI: VIETTI, RIFORMA PRIMA DELLA PROSSIMA LENZUOLATA =
(AGI) - Roma, 20 mar. - "Facciamo la riforma sulle
intercettazioni prima della prossima lenzuolata di
intercettazioni pruriginose su tutti i giornali italiani". Lo
ha detto a Sky TG24 il vicepresidente del Csm Michele Vietti
nel corso della puntata di oggi di Rapporto Carelli.(AGI)
Nic
202120 MAR 12

Categorie