Vietti a Torino al Salone del libro su terrorismo

Vietti a Torino al Salone del libro su terrorismo

|

== TERRORISMO: VIETTI, SCOMMESSA SU DEBOLEZZA STATO E' PERDENTE =
(AGI) - Torino, 14 mag. - "Se qualcuno scommette sulla
debolezza dello Stato ha fatto una scommessa perdente". Così
il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, a margine di un
dibattito al Salone del Libro di Torino interpellato sui rischi
di una possibile escalation del terrorismo. (AGI)
Chc/Roc/Lam  (Segue)
141320 MAG 12

TERRORISMO: VIETTI, SCOMMESSA SU DEBOLEZZA STATO E' PERDENTE (2)=
(AGI) - Torino, 14 mag. - "C'è un rischio di tensioni sociali
- ha detto Vietti - ma il paese, le sue istituzioni, sono ferme
e salde e, quindi, perfettamente in grado di dare una risposta
in termini di ordine e sicurezza e, quindi, se qualcuno
scommette sulla debolezza dello Stato ha fatto una scommessa
perdente".
Il vicepresidente del Csm interpellato a margine della
presentazione del suo libro "La fatica dei giusti. Come la
giustizia può funzionare" ha spiegato: "condivido
assolutamente  quello che ha detto il presidente della
Repubblica in occasione della Giornata della Memoria. Il paese
non deve sottovalutare i rischi che possono conseguire da
tensioni sociali indotte dalla crisi, ma nessuno si illuda che
lo Stato possa abbassare la guardia e che si possano riprodurre
scenari che abbiamo definitivamente consegnato al passato".
Interpellato, poi, sull'utilizzo dell'esercito, Vietti si
è limitato a rispondere: "è un problema che riguarda il
ministro dell'Interno e il governo. Non mi permetto di
interferire". (AGI)
Chc/Roc/Lam
141326 MAG 12

TERRORISMO: VIETTI, SCOMMETTERE SU DEBOLEZZA STATO E' PERDENTE =
Torino, 14 mag. (Adnkronos) - "Se qualcuno scommette sulla
debolezza dello Stato ha fatto una scommesa perdente". Così, il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti interpellato sul rischio di
un'ecalation del terrorismo dopo l'agguato al manager di Ansaldo
Nucleare, Roberto Adinolfi. A margine della presentazione del suo
libro 'La fatica dei giusti. Come la giustizia puo' funzionarè
nell'ambito del Salone del Libro, Vietti ha aggiunto "c'è un rischio
di tensioni sociali, ma il paese, le sue istituzioni sono ferme e
salde e quindi perfettamente in grado di dare una risposta in termini
di ordine e sicurezza". (segue)
(Abr/Zn/Adnkronos)
14-MAG-12 13:26

TERRORISMO: VIETTI, SCOMMETTERE SU DEBOLEZZA STATO E' PERDENTE (2) =
(Adnkronos) - "Condivido assolutamente quello che ha detto il
presidente della Repubblica -ha proseguito Vietti- il Paese non deve
sottovalutare i rischi che possono conseguire dalle tensioni sociali
indotte dalla crisi ma nessuno si illuda che si possa abbassare la
guardia e si possano riprodurre scenari che abbiamo definitivamente
consegnato al passato".
Quanto ad un eventuale impiego dell'esercito, Vietti ha
concluso: "E' un problema che riguarda il ministro dell'Interno e il
governo, non mi permetto di interferire".
(Abr/Opr/Adnkronos)
14-MAG-12 13:33

TERRORISMO: VIETTI, RISCHIO ESISTE, MA LO STATO E' SALDO
(ANSA) - TORINO, 14 MAG - "Il rischio di tensioni esiste, ma
le istituzioni sono ferme e salde, perfettamente in grado di
dare risposte in termine di ordine e sicurezza". Lo ha detto il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti al Salone del Libro di
Torino, a margine dell'incontro sul suo libro "La fatica dei
gusti". "Se qualcuno scommette sulla debolezza dello Stato
italiano- ha aggiunto - sappia che ha fatto una scommessa
perdente".   (ANSA).
BEC/CLD
14-MAG-12 13:31

TERRORISMO: VIETTI, NAPOLITANO HA RAGIONE SU RISCHI DA CRISI
(ANSA) - TORINO, 14 MAG - Ha ragione il presidente della
Repubblica, Giorgio Napolitano, quando dice che non bisogna
sottovalutare "i rischi che possono conseguire da situazioni
sociali indotte dalla crisi": lo ha affermato il vicepresidente
del Csm, Michele Vietti, a proposito del rischio di escalation
di atti terroristici in Italia.
Vietti, oggi al Salone del LIbro di Torino, ha detto di
"condividere assolutamente quanto recentemente detto dal
presidente della Repubblica", e ha aggiunto:" Nessuno si
illuda che lo Stato abbassi la guardia e che si possano
riprodurre scenari definitivamente consegnati al passato".
(ANSA).
BEC/CLD
14-MAG-12 13:51

Categorie