Dichiarazione congiunta Vietti-ministro della Giustizia israeliano

Dichiarazione congiunta Vietti-ministro della Giustizia israeliano

|

Nel corso della sua visita in Israele il Vice Presidente del Csm Michele Vietti ha sottoscritto con il ministro della Giustizia israeliano Yaakov Neeman il seguente documento:

Dichiarazione congiunta circa la collaborazione tra il Ministero di Giustizia dello Stato di Israele
e il Consiglio Superiore della Magistratura della Repubblica Italiana

Il Ministro di Giustizia dello Stato d'Israele, l'On. Ministro Professore Yaakov Neeman, ed il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura della Repubblica Italiana, Professore Michele Giuseppe Vietti, si sono incontrati a Gerusalemme il 23 maggio 2012.

Durante l'incontro, hanno preso nota delle sfide comuni che i sistemi giudiziari dello Stato d'Israele e la Repubblica Italiana devono affrontare e hanno convenuto sull'importanza della collaborazione in tali sfide in modo vantaggioso sia per lo Stato d'Israele che per la Repubblica Italiana.

Dopo aver discusso argomenti di reciproco interesse, hanno espresso l'intento di valutare i modi per approfondire gli scambi d'informazione su alcuni di tali argomenti, quali l'autonomia del sistema giudiziario, la gestione dei ricorsi, l'utilizzo di meccanismi alternativi di risoluzione delle controversie, ed il controllo e la revisione della performance giudiziaria. Inoltre hanno espresso la loro intenzione di esplorare ulteriori sfere di reciproco interesse ed altre opportunità di collaborazione.

Hanno concordato che qualsiasi collaborazione e scambio di informazioni che conseguiranno alla presente Dichiarazione Congiunta saranno soggetti alle leggi, normative e regolamenti vigenti nei rispetti Stati.

Il Ministro di Giustizia dello Stato d'Israele ed il Vice Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura della Repubblica Italiana hanno espresso la propria convinzione che la presente Dichiarazione promuoverà e rafforzerà ulteriormente i loro rapporti di collaborazione.

La Dichiarazione viene stesa a Gerusalemme il 24 maggio 2012, che corrisponde al giorno 3 del mese di Sivan, anno 5772 del calendario ebraico, in due identiche copie in lingua inglese.