LA7 - Il CSM esprimerà un parere sul ddl anticorruzione

LA7 - Il CSM esprimerà un parere sul ddl anticorruzione

|

CORRUZIONE.  VIETTI: CSM ESPRIMERÀ PARERE, MA NON ORA
NON VOGLIAMO OFFRIRE ALIBI
(DIRE) Roma, 9 ott. - "Due anni per una legge anti corruzione
sono un tempo eccessivo, ma non dobbiamo dimenticare che in
questo paese il tema giustizia è ad alta sensibilità. In questi
due anni è cambiato il governo e il clima, c'è stata una forte
contrapposizione fra forze politiche e magistratura. Questa è
stata la principale difficoltà. Le forze politiche su alcuni
aspetti di questa legge hanno idee molto distanti". Lo dice il
vice presidente del Csm Michele Vietti, ospite della trasmissione
Coffee Break, in onda su La7.
"Il Csm- aggiunge- ha espresso un parere, come ha suggerito il
Capo dello Stato per favorire le situazioni e non per
complicarle, fino a d ora ci siamo astenuti dal farlo, prima
perchè sembrava su un binario morto, poi perchè tutte le forze
politiche sembravano voler cambiare il testo alla camera.
Ultimamente c'è stata un accelerazione ma finchè si discute in
aula parlamentare il Csm non può interferire, quando la legge
sarà approvata al Senato e dovrà tornare alla Camera, prima che
torni al Senato il Csm esprimerà il suo parere. Questo per non
creare alibi ad alcune forze politiche"
(Com/Vid/ Dire)
10:24 09-10-12
 
CORRUZIONE: VIETTI, CSM DARA' PARERE PRIMA CHE DDL TORNI A SENATO =
(AGI) - Roma, 9 ott. - "Finora non abbiamo espresso un parere,
ma prima che la legge torni al Senato lo esprimeremo". Lo ha
detto il vicepresidente del Csm Michele Vietti, intervenuto a
'Coffee Break' su La7. "Finchè si discute in aula parlamentare
- ha aggiunto - il Csm non può interferire: la legge sarà
approvata al Senato e dovrà tornare alla Camera, prima che
torni al Senato il Csm esprimerà il suo parere. Questo per non
creare alibi ad alcune forze politiche". Il numero due di
Palazzo dei Marescialli, infine, ha ribadito che "con la legge
anticorruzione non risolveremo il problema della giustizia. Il
problema principale è la prescrizione, abbiamo tempi troppo
brevi, con un minimo sforzo si riesce a far prescrivere la
maggior parte dei casi". (AGI)
Red/Oll
091029 OTT 12

CORRUZIONE: VIETTI, CSM DARA' PARERE PRIMA CHE DDL TORNI A SENATO (2)=
(AGI) - Roma, 9 ott. - Per Vietti, "non si deve intervenire
sull'onda dell'emotività, abbiamo un sistema senza alcuna
coerenza sulle pene per questo motivo. Introdurre nuovi reati,
senza poi arrivare mai ad una sentenza definitiva, è l'errore
della politica". Sul parere di Palazzo dei Marescialli al ddl,
Vietti ricorda che "il presidente della Repubblica più volte
ci ha invitato a non entrare con i piedi nel piatto quando il
Parlamento discute una legge in aula. Come Csm non possiamo
esprimere un parere, perchè sarebbe un siluro contro il
ministro Severino. Se il ministro ha trovato un punto di
mediazione a quel livello di equilibrio non mi prendo la
responsabilità di esprimere un giudizio".
Il vicepresidente del Csm, infine, afferma di ritenere
"improprio" un "Commissario in ogni Comune: togliamoci dalla
testa - ha concluso - che la corruzione si batte solo con un
procedimento penale, serve prevenzione". (AGI)
Red/Oll
091046 OTT 12
 
CORRUZIONE: VIETTI, QUESTA PANTOMIMA VA CHIUSA, APPROVARE LEGGE =
Roma, 9 ott. - (Adnkronos) - "Questa pantomima va chiusa, la
legge" anticorruzione "va approvata". E' quanto afferma il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, durante un intervento a
"Coffee break" su La7. Va chiusa, aggiunge, "anche perchè questa
legge è diventata una bandiera, un simbolo", oltre a "rispondere
abbastanza alle esigenze europee". (segue)
(Sin/Ope/Adnkronos)
09-OTT-12 10:25
 
CORRUZIONE: VIETTI, QUESTA PANTOMIMA VA CHIUSA, APPROVARE LEGGE (2) =
'PARERE CSM? IL MOMENTO BUONO SARA' QUANDO LA LEGGE TORNERA' AL
SENATO'
(Adnkronos) - Vietti ha ricordato il "grande impegno del
ministro", Paola Severino, "in un contesto di grande difficoltà. Le
forze politiche hanno posizioni molto diverse, lontane, e il ministro
si è molto prodigato per raggiungere un punto di equilibrio". Quando
si tratta di passaggi parlamentari, sottolinea Vietti, "tutto passa
dall'equilibrio dei partiti".
Quanto all'assenza finora di un parere del Csm sul ddl, Vietti
ricorda che l'organismo di autogoverno della magistratura "deve
astenersi dall'intervenire quando il Parlamento discute, un nostro
parere rischierebbe di essere un'interferenza". Per un parere,
aggiunge però, "il momento buono sarà quando il testo tornerà al
Senato". Intanto, anticipa, si potrebbe "alzare il tetto massimo di
corruzione per indduzione, ma non mi prendo la responsabilità di dire
'si deve', sembrerebbe un siluro al la mediazione del ministro"
Stabilita l'urgenza di una normativa anticorruzione, Vietti
ammonisce però di non dover "caricare questa legge di aspettative
salvifiche". Il problema fondamentale del cattivo funzionamento della
giustizia penale, secondo Vietti resta "la prescrizione: è un
problema generale, che va affrontato in generale", e non è il ricorso
a nuovi reati e nuove pene "sull'onda dell'emotività del momento" a
risolvere i problemi della giustizia: "quando non si riesce neanche a
concludere i processi, introdurre nuovi reati è un bel modo della
classe politica di lscaricarsi la coscienza: tutto ciò -conclude-
alla fine è una farsa".
(Pol/Ope/Adnkronos)
09-OTT-12 12:14
 
CORRUZIONE. VIETTI: PANTOMIMA CHE VA CHIUSA, SI APPROVI LEGGE
(DIRE) Roma, 9 ott. -  "Ci sono emendamenti e super emendamenti
fatti per essere bocciati, questa pantomima va chiusa
assolutamente. La legge va approvata, perchè è diventata una
legge bandiera, e ci sono delle aspettative anche europee. Per il
reato di concussione a livello teorico sarebbe anche giusto
variare il giudizio in due misure, ma questo porterebbe ad altre
prescrizioni". Così il vice presidente del Csm Michele Vietti,
ospite della trasmissione Coffee Break, in onda su La7.
(Com/Vid/ Dire)
10:25 09-10-12
 
CORRUZIONE: VIETTI, BASTA PANTOMIMA EMENDAMENTI; APPROVARE DDL =
(AGI) - Roma, 9 ott. - "Ci sono emendamenti e subemendamenti
fatti per essere bocciati, questa pantomima va chiusa
assolutamente. La legge va approvata, perchè è diventata una
legge bandiera, e ci sono delle aspettative anche europee". Lo
ha detto il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, intervenuto
a 'Coffee Break' su La7. "Per il reato di concussione - ha
aggiunto - a livello teorico sarebbe anche giusto variare il
giudizio in due misure, ma questo porterebbe ad altre
prescrizioni". (AGI)
Red/Oll
091030 OTT 12
 
CORRUZIONE: VIETTI, BASTA PANTOMIMA EMENDAMENTI; APPROVARE DDL (2)=
(AGI) - Roma, 9 ott. - "Due anni per una legge anticorruzione -
ha rilevato il numero due dell'organo di autogoverno della
magistratura - sono un tempo eccessivo, ma non dobbiamo
dimenticare che in questo paese il tema giustizia è ad alta
sensibilità. In questi due anni è cambiato il governo e il
clima, c'è stata una forte contrapposizione fra forze
politiche e magistratura. Questa è stata la principale
difficoltà. Le forze politiche - ha concluso Vietti - su
alcuni aspetti di questa legge hanno idee molto distanti".
(AGI)
Red/Oll
091044 OTT 12
 
CORRUZIONE: VIETTI, PANTOMIMA SU DDL VA CHIUSA RAPIDAMENTE
CI SONO MOLTE ATTESE IN EUROPA. MONTI SI E' ESPOSTO
(ANSA) - ROMA, 9 OTT - "Non c'è dubbio che la pantomina va
chiusa e rapidamente". Lo afferma il vicepresidente del Csm,
Michele Vietti, intervenendo a Coffee break su La7 in
riferimento al ddl anticorruzione.
"La legge va approvata anche perchè è diventata una legge
bandiera. C'è un'attesa internazionale su una legge sulla quale
il presidente del consiglio si è esposto".
In riferimento ai rilievi sulla prescrizione a causa della
abbassamento della pena massima per il reato di corruzione per
induzione, Vietti ritiene che "è giusto in via teorica che la
pena possa essere graduata diversamente tra chi costringe e chi
induce. In un meccanismo complessivo in cui il tema della
prescrizione decima i nostri processi, diminuire la pena massima
per la corruzione per induzione fa prescrivere più processi e
questo non va bene". Ma secondo Vietti il tema della
prescrizione va affrontato separatamente in via complessiva.
(ANSA).
Y12
09-OTT-12 10:36
 
CORRUZIONE: VIETTI, PANTOMIMA SU DDL VA CHIUSA RAPIDAMENTE (2)
 (ANSA) - ROMA, 9 OTT - "Certamente - secondo Vietti - due
anni per la legge sono un tempo eccessivo, anche se i temi della
giustizia in questo Paese sono ad alta sensibilità". "In
questi due anni - ha aggiunto - abbiamo avuto un cambio di
governo e abbiamo attraversato per fortuna un cambiamento di
clima". Il motivo per cui "ci sono stati ritardi nella
convergenza intorno a questa legge" è che "abbiamo vissuto
una stagione di forte contrapposizione tra le forze politiche e
tra la politica e la magistratura. Per cui qualunque tema che
chiamava in ballo la magistratura era vissuto in maniera molto
teso".
Infine Vietti ha spiegato i motivi per cui il Csm non si è
ancora espresso con un pare: "Il Consiglio deve astenersi
dall'intervenire nel momento in cui il Parlamento discute nel
pieno delle sue funzioni, cioè nel dibattito in aula" e di
fronte "all'improvvisa accelerazione della scorsa settimana"
si è astenuto: "il momento buono sarà nel momento in cui il
testo tornerà in Senato". "Questo per non creare alibi ad
alcune forze politiche" e "non essere accusati di essere la
terza Camera".
(ANSA).
Y12
09-OTT-12 11:16

*CORRUZIONE/ VIETTI: LA PANTOMIMA VA CHIUSA,APPROVARE SUBITO DDL
CSM NON DARÀ ALIBI: ESPRIMERÀ IL PARERE SOLO DOPO OK SENATO
Roma, 9 ott. (TMNews) - "Ci sono emendamenti e super emendamenti
fatti per essere bocciati, questa pantomima va chiusa
assolutamente. La legge va approvata, perchè è diventata una
legge bandiera, e ci sono delle aspettative anche europee. Per il
reato di concussione a livello teorico sarebbe anche giusto
variare il giudizio in due misure, ma questo porterebbe ad altre
prescrizioni".  Dal Vicepresidente del Csm Michele Vietti è
giunto stamani un nuovo monito per approvare senza ulteriori
ritardi le nuove norme anticorruzione presentate dal Governo e
all'esame rallentato in Parlamento.
"Due anni per una legge anti corruzione - ha denunciato Vietti,
ospite stamani sul La7 a 'Cofee breack'- sono un tempo eccessivo,
ma non dobbiamo dimenticare che in questo paese il tema giustizia
è ad alta sensibilità. In questi due anni sono cambiati il
Governo e il clima, c'è stata una forte contrapposizione fra
forze politiche e magistratura. Questa è stata la principale
difficoltà. Le forze politiche su alcuni aspetti di questa legge
hanno idee molto distanti. Il Csm ha espresso un parere, come ha
suggerito il Capo dello Stato per favorire le situazioni e non
per complicarle, fino a d ora ci siamo astenuti dal farlo, prima
perchè sembrava su un binario morto, poi perchè tutte le forze
politiche sembravano voler cambiare il testo alla camera.
Ultimamente c'è stata un accelerazione ma finché si discute in
aula parlamentare il Csm non può interferire. Quando la legge
sarà approvata al Senato e dovrà tornare alla Camera, prima che
torni al Senato il Csm esprimerà il suo parere. Questo per non
creare alibi ad alcune forze politiche"
"Finora - ha ricordato ancora Vietti- non abbiamo espresso un
parere, ma prima che la legge torni al Senato esprimeremo i
nsotri parere". In ogni caso, "con la legge anti corruzione non
risolveremo il problema della giustizia. Il problema principale è
la Prescrizioni, abbiamo tempi troppo brevi, con un minimo sforzo
si riesce a far prescrivere la maggior parte dei casi"
Tor
091042 ott 12
 
CORRUZIONE:VIETTI,DISCUSSIONE SU PRESCRIZIONE NON IN DDL+RPT
(RIPETIZIONE CORRETTA ALLA SECONDA RIGA)
(ANSA) - ROMA, 9 OTT - "Il problema principale del cattivo
funzionamento della giustizia penale è la prescrizione. Noi
abbiamo termini di prescrizione troppo brevi che inducono le
parti ad atteggiamenti dilatori: con qualche piccolo sforzo si
riesce a far prescrivere un numero spropositato di processi.
Questo è un problema generale che si deve avere il coraggio di
affrontare in maniera generale". Lo ha detto il vicepresidente
del Csm, Michele Vietti, a Coffe Break sul La7, chiedendo, come
ha fatto pure il ministro Severino, una discussione sulla
prescrizione al di là del ddl anticorruzione, sul quale sono
state espresse critiche per l'accorciamento della prescrizione
in alcuni processi.
Secondo Vietti, "è illusorio pensare di risolverlo solo con
questa legge". "Aspettare la migliore delle leggi possibili e
intanto non fare niente - ha concluso - non mi sembra una
soluzione". (ANSA).
Y12/FM
09-OTT-12 11:14

GIUSTIZIA: VIETTI, E' URGENTE INTERVENIRE SULLA PRESCRIZIONE =
(AGI) - Roma, 9 ott. - "Se fossi ministro, interverrei
immediatamente sul sistema complessivo delle prescrizioni". Lo
ha detto Michele Vietti, vicepresidente del Csm, secondo il
quale "finchè non si risolve" il nodo prescrizione, "è
inutile tamponare questa o quella situazione". Per Vietti,
intervenuto a 'Coffee Break', su La7, "in questo Paese
spendiamo forze enormi per poi non arrivare alla fine, ovvero
ad una sentenza". (AGI)
Red/Oll
091054 OTT 12
 
CORRUZIONE. VIETTI: URGENTE INTERVENIRE SULLE PRESCRIZIONI
(DIRE) Roma, 9 ott. - "Se fossi ministro, interverrei
immediatamente sul sistema complessivo delle prescrizioni,
finchè non si risolve è inutile tamponare questa o quella
situazione. In questo paese spendiamo forze enormi per poi non
arrivare alla fine, ovvero ad una sentenza". Così il vice
presidente del Csm Michele Vietti, ospite della trasmissione
'Coffee Break', in onda su La7.
(Com/Vid/ Dire)
10:58 09-10-12
 
GIUSTIZIA/ VIETTI: GOVERNO DOVREBBE INTERVENIRE SU PRESCRIZIONI
L'ITALIA SPENDE TANTISSIMO IN PROCESSI CHE NON VANNO A SENTENZA
Roma, 9 ott. (TMNews) - "Se fossi ministro, interverrei
immediatamente sul sitema complessivo delle prescrizioni, finchè
non si risolve è inutile tamponare questa o quella situazione. In
questo paese spendiamo forze enormi per poi non arrivare alla
fine, ovvero ad una sentenza".  Lo ha affermato il Vicpresidente
del Csm Michele Vietti, ospite della trasmissione Coffee Break,
in onda su La7.
Tor
091149 ott 12
 
CORRUZIONE: VIETTI, SU INCANDIDABILITA' TOGLIERE DELEGA E FARE NORMA DIRETTA =
I PARTITI SI DIANO UN CODICE ETICO
Roma, 9 ott. - (Adnkronos) - Sull'incandidabilità dei
condannati "bisgnerebbe che si togliesse la delega al governo e che si
facesse una norma diretta: la delega è a 12 mesi, è troppo tardi".
E' quanto afferma il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, oggi
ospite di "Coffee break" a La7.
Vietti rincara la dose: "in attesa dell'auspicata galera,
togliamo il 'topo dalla groviera'". E "intanto -suggerisce- i partiti
si diano un codice etico alzando l'asticella" per le condizioni di
candidabilità.
(Sin/Ope/Adnkronos)
09-OTT-12 11:02
 
CORRUZIONE/ VIETTI: COMMISSARIO IN OGNI COMUNE MI PARE IMPROPRIO
ERRORE DELLA POLITICA PENSARE CHE DI DEBELLA SOLO CON PENE SEVERE
Roma, 9 ott. (TMNews) -  Come Csm non possiamo esprimere un
parere, perchè sarebbe un siluro contro il ministro Severino. Se
il ministro ha trovato un punto di mediazione a quel livello di
equilibrio non mi prendo la responsabilità di esprimere un
giudizio. Togliamoci dalla testa che la corruzione si batte solo
con un procedimento penale, serve prevenzione. Un Commissario in
ogni Comune mi sembra improprio". Lo ha affermato il
Vicepresidente del Csm Michele Vietti, parlando del ddl
anticorruzione del Governo.
"Non si deve intervenire - ha detto ancora Vietti- sull'onda
dell'emotività, abbiamo un sistema senza alcuna coerenza sulle
pene per questo motivo. Introdurre nuovi reati, senza poi
arrivare mai ad una sentenza definitiva, è l'errore della
politica. Il Presidente della Repubblica più volte ci ha invitato
a non entrare con i piedi nel piatto quando il Parlamento discute
una legge in aula".
Pol/Tor
091141 ott 12