Vietti in visita agli uffici giudiziari di Ivrea su diffamazione, incandidabilità

Vietti in visita agli uffici giudiziari di Ivrea su diffamazione, incandidabilità

|

DIFFAMAZIONE: VIETTI, MANTENERE FERMO PRINCIPIO CHE E' FORTE DISVALORE
SOCIALE =
Ivrea, 9 nov. - (Adnkronos) - "Non tocca a me entrare nel merito
della discussione parlamentare che tra l'altro è stata molto accesa
su una materia delicata, ma credo che l'importante, al di là
dell'opportuna rimodulazione delle pene, sia tener fermo il principio
che comunque diffamare qualcuno, cioè attribuirgli un fatto di reato,
deve essere un comportamento che mantiene un forte disvalore sociale e
quindi ci vuole una sanzione". Così il vice presidente del Csm,
Michele Vietti, a margine della visita agli uffici giudiziari di
Ivrea, interpellato sul cosiddetto ddl Sallusti.
((Abr/Opr/Adnkronos)
09-NOV-12 11:46
 
DDL SALLUSTI: VIETTI, DIFFAMAZIONE HA FORTE DISVALORE
NUOVA NORMA TENGA SALDO QUESTO PRINCIPIO
(ANSA) - IVREA (TORINO), 9 NOV - La diffamazione è un
comportamento che ha "un forte disvalore sociale" ed è
importante che le nuove norme allo studio del Parlamento, "al
di là della opportuna rimodulazione delle pene, tengano fermo
questo principio". E' quanto ha detto il vicepresidente del
CSM, Michele Vietti, oggi a Ivrea per visitare gli uffici
giudiziari e presentare il suo libro "La fatica dei giusti".
"Non tocca a me - ha spiegato - entrare nel merito della
discussione. Ma credo che sia importante, al di là della
opportuna rimodulazione delle pene, tenere fermo il principio
che la diffamazione, cioè attribuire a qualcuno un fatto di
reato, è un comportamento che mantiene un forte disvalore
sociale. E quindi ci vuole una sanzione".(ANSA).
BRL
09-NOV-12 12:17
 
INCANDIDABILITA': VIETTI, SU CONDANNATI MESSAGGIO CHIARO
(ANSA) - IVREA (TORINO), 9 NOV - Sull'incandidabilità dei
condannati "spero che prima delle elezioni si dia un messaggio
chiaro": lo ha detto in vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
oggi a Ivrea (Torino).
"I cittadini - ha aggiunto - hanno bisogno di sapere che
coloro che vanno a scrivere le regole in Parlamento non
rientrano fra quelli che le hanno violate". (ANSA).
BRL/CLD
09-NOV-12 11:54
 
INCANDIDABILITA': VIETTI, AUSPICO MESSAGGIO CHIARO PRIMA DI VOTO =
Ivrea (To), 9 nov. - (Adnkronos) - "Spero che si dia prima delle
elezioni un messaggio chiaro perchè i cittadini hanno bisogno che
coloro che vanno a scrivere le regole in Parlamento non rientrano tra
quelli che le hanno violate". Così il vice presidente del Csm,
Michele Vietti, interpellato a margine della visita agli uffici
giudiziari di Ivrea, sulle norme relative all'incandidabilità di
coloro che hanno ricevuto una condanna.
Csm, Michele Vietti, presentando il suo libro 'La fatica dei giusti'.
"Se non ci fosse una prescrizione così ridotta - ha rilevato il
vice presidente del Csm - si eviterebbero quelle tecniche dilatorie
che portano a non concludere mai un processo e stimoleremo la parte
civile e lo Stato ad avere dal processo quello che il processo deve
dare, cioè la pronuncia di merito". "Ogni anno in Italia - ha
ricordato Vietti - si prescrivono 170 mila processi e viene da
chiedersi se questo accade perchè i processi sono troppo lunghi o se
sono troppo lunghi perchè si prescrivono. Io credo occorra ripensare
al meccanismo della prescrizione sospendendola ad un certo punto del
processo con scansioni temporali predefinite. La prossima legislatura
dovrà interrogarsi su questo e affrontare il tema", ha concluso.
(Abr/Opr/Adnkronos)
09-NOV-12 15:24

Categorie