Vietti sull'ipotesi di un IV grado di giudizio e sui marò

Vietti sull'ipotesi di un IV grado di giudizio e sui marò

|

GIUSTIZIA: VIETTI, QUARTO GRADO DI GIUDIZIO PORTEREBBE SISTEMA AL COLLASSO =
Roma, 22 nov. (Adnkronos) - "Come è noto sono da sempre
fautore di una riduzione degli attuali tre gradi di giudizio. Quindi
non posso che vedere con disfavore l'ipotesi di aggiungerne
addirittura un altro". E' quanto afferma Michele Vietti, vice
presidente del Csm, riferendosi all'emendamento presentato dal Pdl al
decreto sviluppo, che prevede la possibilità di ricorrere davanti
alle sezioni unite della Cassazione in caso di violazione del diritto
comunitario.
"Oggi la Cassazione e anche le sezioni unite è oberata dal
carico di lavoro. Immaginare di gravarla di questo ulteriore, al
momento imprevedibile ma enorme numero di ricorsi -aggiunge Vietti-
porterebbe al collasso del sistema oltre che snaturarne la sua
attività di nomofilachia, finirebbe per fare il giudice del merito di
se stessa".
(Per/Opr/Adnkronos)
22-NOV-12 11:25
 
GIUSTIZIA: VIETTI,CON QUARTO GRADO GIUDIZIO COLLASSO SISTEMA
(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "Sono da sempre fautore della
riduzione degli attuali tre gradi di giudizio, non posso che
vedere con disfavore l'ipotesi di aggiungerne un altro". Così
il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, commenta l'ipotesi di
prevedere un ulteriore ricorso alle Sezioni Unite della
Cassazione così come contemplato in un emendamento del Pdl al
decreto sviluppo. "Si graverebbe - rileva Vietti- la Cassazione
di un imprevedibile ed enorme numero di ricorsi che porterebbe
il sistema al collasso". (SEGUE).
Y12/IMP
22-NOV-12 11:28
 
GIUSTIZIA: VIETTI,CON QUARTO GRADO GIUDIZIO COLLASSO SISTEMA (2)
(ANSA) - ROMA, 22 NOV - "La Suprema Corte - sottolinea il
vicepresidente del Csm - finirebbe per fare il giudice di merito
di se stessa".
Vietti osserva come "l'aggancio al diritto comunitario non
rappresenta un'ipotesi residuale: oggi il diritto Ue permea il
nostro diritto nazionale, quindi chiunque troverebbe un aggancio
per ricorrere alle Sezioni Unite della Cassazione, che è già
oberata da un gran carico di lavoro".
(ANSA).
Y12/FM
22-NOV-12 11:31
 
GIUSTIZIA: VIETTI, CON IV GRADO GIUDIZIO RISCHIO COLLASSO =
(AGI) - Roma, 22 nov. - Un quarto grado di giudizio porterebbe
a "un imprevedibile ed enorme numero di ricorsi" in Cassazione
e ciò provocherebbe il rischio di un "collasso" del sistema. A
sottolinearlo è il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, in
merito all'emendamento presentato dal Pdl al decreto sviluppo.
"Sono da sempre fautore - ha ricordato il numero due di
Palazzo dei marescialli - della riduzione degli attuali tre
gradi di giudizio, non posso che vedere con disfavore l'ipotesi
di aggiungerne un altro". (AGI)
Oll/Stp
221154 NOV 12
 
CASO MARO': VIETTI, MILITARI VITTIME DI INSUFFICIENTI GARANZIE DI TUTELA =
Roma, 22 nov. (Adnkronos) - I marò italiani trattenuti in India
con l'accusa di aver ucciso due pescatori italiani "sono detenuti a
seguito di una insufficiente garanzia di tutela nell'attività anti
pirateria che svolgiamo". Lo ha affermato il vicepresidente del Csm,
Michele Vietti, partecipando al convegno organizzato dal Consiglio
della magistratura militare sul tema 'I nuclei di vigilanza armata
nell'attività di contrasto alla pirateria: profili
internazionalistici e penalisticì in corso presso il comprensorio
Santa Rosa, sede del Comando della squadra navale, a Roma.
"Intendo esprimere anche a nome della magistratura ordinaria -
prosegue Vietti - solidarietà e vicinanza ai due fucilieri di Marina
ancora detenuti . Questo non è il momento degli annunci roboanti;
lasciamo spazio al lavoro silente e ininterrotto della diplomazia
formulando i nostri auguri per un pronto ritorno a casa".
(Sin/Col/Adnkronos)
22-NOV-12 12:11
 
MARO': VIETTI, GIUSTO DIPLOMAZIA LAVORI IN SILENZIO
(ANSA) - ROMA, 22 NOV - I due marò "sono detenuti a seguito
di una insufficiente garanzia di tutela nell'attività anti
pirateria che svolgevano". Lo ha affermato, citando le parole
del presidente della Repubblica sui due fucilieri di marina
trattenuti in India, il vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
partecipando ad un convegno del Consiglio della magistratura
militare sull'attività di contrasto alla pirateria nella sede
del Comando della squadra navale della Marina a Roma.
"Intendo esprimere anche a nome della magistratura ordinaria
- ha aggiunto Vietti - solidarietà e vicinanza ai due fucilieri
di Marina ancora detenuti. Questo non è il momento degli
annunci roboanti; lasciamo spazio al lavoro silente e
ininterrotto della diplomazia formulando i nostri auguri per un
pronto ritorno a casa".(ANSA).
Y12
22-NOV-12 12:19

Categorie