Vietti sul parere del Plenum richiesto dal Parlamento Europeo in materia di insider trading

Vietti sul parere del Plenum richiesto dal Parlamento Europeo in materia di insider trading

|

CSM: APPROVA PARERE SU DIRETTIVA UE MANIPOLAZIONE MERCATO
E' PRIMA VOLTA CHE CONSIGLIO SI PRONUNCIA SU ATTO PARLAMENTO UE
(ANSA) - ROMA, 9 GEN - Il plenum del Csm ha approvato un
"parere" sulla proposta di direttiva in materia di sanzioni
penali in caso di abuso di informazioni privilegiate e di
manipolazione del mercato. Si tratta della prima volta che il
Consiglio si pronuncia sulla normativa europea, con un atto di
indirizzo non richiesto dal ministro, ma direttamente dalla
Commissione per le libertà civili del Parlamento Europeo
(LIBE). Al momento del voto si sono astenuti il laico del centro
destra Nicolò Zanon, della Lega Ettore Albertoni e il togato
Alberto Liguori.
"E' una nostra comune lamentela - ha sottolineato il
vicepresidente Michele Vietti durante il dibattito al plenum -
che le norme europee siano calate dall'alto senza interlocuzione
con le istituzioni nazionali. Il parere del Consiglio è un
contributo importante e non solo un'interlocuzione formale con
il Parlamento europeo".
Nel testo, proposto dalla sesta commissione del Csm, viene
sottolineato come la normativa in esame non presenti "decisivi
elementi di novità" rispetto a quella vigente: "Non v'è
dubbio che il complessivo assetto sanzionatorio vigente,
comprensivo di illeciti penali, costituenti sia contravvenzioni
che delitti, ed amministrativi, delinei un quadro in cui
l'apparato repressivo si presenta proporzionale e dissuasivo
rispetto alla gravità di ciascuna condotta tipizzata. E sotto
certi profili, anche maggiormente efficace, rispetto
all'elevazione secca di tutte le fattispecie a delitti di natura
dolosa". Mentre rispetto alla responsabilità penale delle
persone giuridiche, le disposizioni non rappresentano "uno ius
novum" poichè il legislatore italiano ha già introdotto nel
nostro ordinamento la responsabilità in sede penale delle
società, che si aggiunge a quella della persona fisica che ha
realizzato materialmente il fatto illecito.(ANSA).
Y12-DIA
09-GEN-13 19:02

CSM: OK A PARERE SU DIRETTIVA UE , VIETTI 'SEGNO DI INTERLOCUZIONE IMPORTANTE' =
IN MATERIA DI SANZIONI PENALI IN CASO DI MANIPOLAZIONI DEL MERCATO
Roma, 9 gen. (Adnkronos) - Il plenum del Consiglio superiore
della magistratura ha approvato un parere, redatto dalla sesta
commissione, relativo a una direttiva Ue in materia di "sanzioni
penali in caso di abuso di informazioni privilegiate e di
manipolazioni del mercato". Si tratta del primo caso in cui un parere
del Csm viene direttamente richiesto da un organismo comunitario, la
Commissione per le libertà civili del Parlamento europeo (Libe).
Il parere, votato con tre sole astensioni, al di là del merito,
che evidenzia come "l'assetto sanzionatorio vigente" delinei "un
quadro in cui l'apparato repressivo si presenta proporzionale e
dissuasivo rispetto alle condotte", sottolinea "l'alto significato
istituzionale e politico dell'iniziativa".
Un aspetto su cui si è soffermato anche il vicepresidente
Michele Vietti. "E' lamentela comune che la normativa europea sia
calata dall'alto senza interlocuzione con le istituzioni nazionali -
ha osservato - il parere del Csm non è solo un'interlocuzione formale
ma un contributo importante".
(Coc/Ct/Adnkronos)
09-GEN-13 19:55

Categorie