Vietti presenta il suo libro "Facciamo giustizia" in Senato su geografia giudiziaria, carceri, riforme, mediazione, legittimo impedimento

Vietti presenta il suo libro "Facciamo giustizia" in Senato su geografia giudiziaria, carceri, riforme, mediazione, legittimo impedimento

|

TRIBUNALI: VIETTI, INIMMAGINABILE TORNARE INDIETRO =
(AGI) - Roma, 18 giu. - "Non è immaginabile tornare indietro"
sulla riforma della geografia giudiziari,a che prevede la
chiusura di circa mille tribunali minori. A dirlo è il vice
presidente del Csm, Michele Vietti, presentando il suo libro
'Facciamo giustizia' a palazzo Giustiniani. (AGI)
Oll/Pro
182036 GIU 13

Giustizia/ Vietti: Basta campanilismi su riforma uffici
Inimmaginabile tornare indietro, siamo oltre metà del guado
Roma, 18 giu. (TMNews) - Basta ai campanilismi sulla riforma
della geografia giudiziaria che riduce il numero dei tribunali.
Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, durante la
presentazione del suo ultimo libro 'Facciamo giustizia', a
palazzo Giustiniani.
"Non possiamo avere una organizzazione come quella che c'era
prima dell'unità d'Italia - ha sottolineato Vietti - di fronte al
timido tentativo di eliminare alcuni uffici è scattata la solita
difesa dei campanili ma, come ha detto il capo dello Stato, è
scandaloso il tentativo di rimettere in discussione la riforma.
Non è immaginabile tornare indietro, siamo già oltre la metà del
guado".
Gal
182018 giu 13

GIUSTIZIA: VIETTI, NON IMMAGINABILE TORNARE INDIETRO SU RIFORMA GEOGRAFIA =
'NO CAMPANILISMI, RISCHIAMO DI ESSERE TRAVOLTI'
Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - "Non è immaginabile tornare
indietro sulla riforma della geografia giudiziaria". A sottolinearlo
è stato il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura,
Michele Vietti, presentando in Senato il suo libro 'Facciamo
giustizia'. "Tutti conveniamo che non possiamo continuare ad avere una
organizzazione pre-unitaria ma anche un timido tentativo che elimina
uffici non degni di questo nome ha scatenato campanilismi", ha
denunciato Vietti.
Il Csm, ha ricordato il vicepresidente, è già andato avanti
nella parte della riforma di sua competenza: "Non ha coperto i posti
negli uffici soppressi, e ha dato disposizioni sul trasferimento dei
fascicoli e su come devono svolgersi le udienze. Sia oltre la metà
del guado e rischiamo di essere travolti".
(Coc/Opr/Adnkronos)
18-GIU-13 21:02

CARCERI: VIETTI, SPERO DL CANCELLIERI VARATO PRESTO
MA QUALUNQUE SVUOTA-CARCERE INUTILE SE NON SI RIVEDONO SANZIONI
ANSA) - ROMA, 18 GIU - Il vice presidente del Csm Michele Vietti
si augura che il dl sulle carceri del ministro Cancellieri venga
varato "presto". Ma con un ragionamento più ampio fatto in
occasione della presentazione al Senato del suo libro "Facciamo
giustizia" ha spiegato che "qualunque svuota-carcere sarà
inutile se non rivediamo il nostro impianto punitivo che
minaccia solo il carcere". Inoltre di fronte a "decine di
migliaia di reati" bisogna pensare a una "depenalizzazione" o
una "moratoria" per una intera legislatura.(ANSA).
FH
18-GIU-13 20:25

Carceri/ Vietti: Bisogna cambiare l'impianto sanzionatorio
Senza sanzioni alternative qualunque provvedimento è inutile
Roma, 18 giu. (TMNews) - "Qualunque provvedimento per ridurre il
sovraffollamento delle carceri rischia di essere inutile se non
si cambia l'impianto sanzionatorio". Lo ha detto il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, durante la presentazione
del suo libro a palazzo Giustiniani, era presente anche il
ministro Anna Maria Cancellieri.
"Diciamo tutti che vogliamo svuotare le carceri sovraffollate e
mi auguro che davvero molto presto il ministro intervenga con un
provvedimento - ha aggiunto il vicepresidente del Csm - ma
continuiamo a mantenere un impianto punitivo che prevede soltanto
il carcere, dove peraltro finiscono solo i poveri cristi e i
disadattati, gli altri invece vanno ai domiciliari che sono una
soluzione incivile". Secondo Vietti, insomma, l'unico modo per
affrontare il problema è "introdurre sanzioni alternative al
carcere".
Gal
182028 giu 13

CARCERI: VIETTI, SPERO DECRETO GOVERNO IN TEMPI BREVI =
Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - "Mi auguro e le auguro che il
decreto sulle carceri sia presto approvato". E' l'auspicio espresso
rivolgendosi al ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri dal
vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura Michele
Vietti in occasione della presentazione del suo libro 'Facciamo
giustizia' in Senato.
(Coc/Opr/Adnkronos)
18-GIU-13 20:35

CARCERI: VIETTI, SPERO DECRETO GOVERNO IN TEMPI BREVI (2) =
'RIVEDERE INTERO SISTEMA SANZIONATORIO, PIU' MISURE ALTERNATIVE'
(Adnkronos) - Per affrontare in modo organico il problema delle
carceri, ha poi sottolineato Vietti, "bisogna mettere in discussione
l'intero impianto sanzionatorio. Mentre lamentiamo l'eccesso di
ricorso al carcere abbiamo un impianto punitivo che utilizza
prevalentemente questo tipo di pena. Senza immaginare sanzioni
alternative -ha ammonito Vietti- qualunque provvedimento
svuota-carceri rischia di essere inutile e di breve respiro".
(Coc/Zn/Adnkronos)
18-GIU-13 20:55

CARCERI: VIETTI, MI AUGURO PRESTO DECRETO GOVERNO =
(AGI) - Roma, 18 giu. - "Lungi da me criticare il provvedimento
che il ministro Cancellieri sta per varare, anzi mi auguro lo
faccia presto". Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Michele
Vietti, presentando il suo libro 'Facciamo giustizia' a palazzo
Giustiniani. Il numero due di palazzo dei Marescialli rileva
che "la politica giudiziaria deve avere una sua unitarietà e
una sua coerenza: tutti convengono che bisogna depenalizzare,,
ma il Parlamento non fa altro che introdurre nuove fattispecie
di reato. Se non iniziamo a pensare a misure alternative,
qualunque 'svuota carceri' non risolverà i problemi". (AGI)
Oll/Pro
182035 GIU 13

Giustizia/ Vietti: Da decenni si fa politica schizofrenica
Servono cambiamento profondi, basta difendere propri privilegi
Roma, 18 giu. (TMNews) - "Da decenni, con governi diversi, in
Italia si fa una politica giudiziaria assolutamente
schizofrenica, credo nessun altro settore abbia visto
l'introduzione di soluzioni più contraddittorie, estemporanee e
non organiche, la giustizia è stata trattata come un vestito di
Arlecchino in cui ognuno metteva una toppa di colore diverso.
Dobbiamo uscire da questa logica schizofrenica e fare una
politica giudiziaria logica e coerente". Lo ha detto Michele
Vietti, vicepresidente del Csm, durante la presentazione del suo
libro 'Facciamo giustizia.
"E' una sfida che comporta cambiamenti profondi, con buona pace
dei riformisti a parole e conservatori nei fatti, ma dobbiamo
rimetterci tutti in gioco, smettere di difendere ciascuno il suo
orto e i suoi privilegi", ha concluso.
Gal
182036 giu 13

GIUSTIZIA: VIETTI, DA DECENNI POLITICHE SCHIZOFRENICHE =
'COME VESTITO DI ARLECCHINO, OGNUNO METTE TOPPA DI COLORE
DIVERSO'
Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - "Da decenni in Italia, con governi
diversi si fa una politica giudiziaria schizofrenica. Credo che nessun
settore come la giustizia abbia visto soluzioni tanto estemporanee e
contraddittorie". A denunciarlo è stato il vicepresidente del
Consiglio superiore della magistratura, Michele Vietti, nel corso
della presentazione del suo libro 'Facciamo giustizia' in Senato.
Vietti ha paragonato la politica sulla giustizia a "un vestito
di Arlecchino in cui ciascuno metteva una toppa senza guardare il
colore delle altre". Dunque, ha ammonito il vicepresidente del Csm
"bisogna uscire da questa logica schizofrenica e fare una politica
giudiziaria che abbia una sua logica e una sua coerenza".
(Coc/Zn/Adnkronos)
18-GIU-13 21:12

MEDIASET: VIETTI, AVERE FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA  =
(AGI) - Roma, 18 giu. - "Per la giustizia tutti i giorni sono uguali,
l'importante è avere fiducia nella giustizia". Così il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, risponde a chi gli fa notare
come quella di domani sia una giornata importante per la giustizia,
data l'attesa per la decisione della Consulta sul processo Mediaset.
A margine della presentazione del suo libro 'Facciamo giustizia' a
Palazzo Giustiniani, ai cronisti che gli chiedono se voglia fare un
appello per la "moderazione", Vietti risponde: "non ho titoli per
fare appelli, ciascuno faccia la sua parte con impegno e serietà nel
rispetto degli altri": (AGI)
Oll
181759 GIU 13

L. IMPEDIMENTO: VIETTI, AVERE FIDUCIA IN GIUSTIZIA
(ANSA) - ROMA, 18 GIU - "Tutti i giorni sono uguali,
l'importante è avere fiducia nella giustizia". Così il
vicepresidente del Csm Michele Vietti risponde a chi gli chiede
se la giornata di domani, con la decisione della Consulta sul
legittimo impedimento sollevato nel processo Mediaset, sarà
particolarmente rilevante per la giustizia.
E alla domanda se vuole rivolgere un appello alla
moderazione, Vietti risponde: "non ho titolo per farlo,
ciascuno faccia la sua parte con impegno e serietà e nel
rispetto degli altri". (ANSA).
FH
18-GIU-13 18:01

Mediaset: Vietti su Consulta, importante è avere fiducia in giustizia =
(ASCA) - Roma, 18 giu - "Per la giustizia tutti i giorni
sono uguali. L'importante e avere fiducia nella giustizia".
Così il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, ha risposto
ai giornalisti che gli chiedevano se domani sarà una
giornata importante in relazione al pronunciamento della
Consulta sul processo Mediaset.
A chi gli chiedeva se fosse necessario un appello alla
moderazione, il vicepresidente del Csm ha osservato: "Non ho
titolo per fare appelli, ognuno faccia la sua parte con
impegno e serietà nel rispetto degli altri".
njb/mau
181807 GIU 13

MEDIASET: VIETTI, BISOGNA AVERE FIDUCIA NELLA GIUSTIZIA =
'CIASCUNO FACCIA PROPRIA PARTE CON IMPEGNO E SERIETA
Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - "Per la giustizia tutti i giorni
sono uguali, l'importante è avere fiducia". Il vicepresidente del
Consiglio superiore della magistratura, Michele Vietti, risponde così
a una domanda dei cronisti sull'atteso pronunciamento della Corte
Costituzionale sul legittimo impedimento chiesto dai legali di
Berlusconi per un'udienza del processo Mediaset.

E a chi chiede se voglia fare un appello alle forze politiche
replica: "Non ho titolo per fare appelli, ciascuno faccia la propria
parte con impegno e serietà nel rispetto degli altri".
(Coc/Opr/Adnkronos)
18-GIU-13 18:13

GIUSTIZIA: VIETTI, BENE RIPRISTINO MEDIAZIONE OBBLIGATORIA =
(AGI) - Roma, 18 giu. - E' positiva la reintroduzione della
mediazione obbligatoria nell'ambito della giustizia civile
prevista nel decreto 'del fare' approvato dal Consiglio dei
Ministri sabato scorso. Questo il parere del vicepresidente del
Csm, Michele Vietti, secondo il quale "bisogna partire dalla
riduzione della domanda di giustizia poichè siamo subissati da
una quantità di contenzioso, trovando soluzioni non per forza
tribunale centriche. Il ripristino dell'obbligatorietà della
mediazione va in questa direzione", ha detto Vietti, a margine
della presentazione del suo libro 'Facciamo giustizia' a
Palazzo Giustiniani. (AGI)
Oll/Stp  (Segue)
181805 GIU 13

GIUSTIZIA: VIETTI, BENE RIPRISTINO MEDIAZIONE OBBLIGATORIA (2)=
(AGI) - Roma, 18 giu. - L'auspicio del numero due di Palazzo
dei Marescialli è che "la presenza nel Governo di forze
diverse e storicamente contrapposte possa consentire sui tempi
della giustizia una convergenza fattiva, di fatti e non di
parole". (AGI)
Oll/Stp
181805 GIU 13

DL FARE:VIETTI,BENE RIPRISTINO MEDIAZIONE OBBLIGATORIA
SPERO CHE VI SIA CONVERGENZA FATTIVA GOVERNO LARGHE INTESE
(ANSA) - ROMA, 18 GIU - Il vicepresidente del CSM Michele
Vietti apprezza la reintroduzione della obbligatorietà della
mediazione, che è stata fatta con il cosiddetto decreto del
"Fare". Secondo il vicepresidente del CSM bisogna partire
dalla "riduzione della domanda di giustizia e trovare soluzione
che non siano per forza tribunalicentriche. Il ripristino
dell'obbligatorietà della mediazione va in questa direzione".
A chi gli chiede cosa si aspetta in materia di giustizia dal
governo delle larghe intese, Vietti risponde: "mi auguro che la
presenza di forze diverse e storicamente contrapposte possa
consentire una convergenza fattiva". (ANSA).
FH/ML
18-GIU-13 18:05

Giustizia: Vietti, bene ripristino obbligatorietà mediazione =
(ASCA) - Roma, 18 giu - Il vicepresidente del Csm, Michele
Vietti, vede con favore la proposta di ripristino
dell'obbligatorietà della mediazione formulata dal governo,
come una delle chiavi fondamentali per ridurre la domanda di
giustizia.
Dopo aver osservato che "la presenza nel governo di forze
contrapposte possa garantire una convergenza fattiva, di
fatti e non di parole" sul tema della giustizia, Vietti ha
aggiunto che a sua opinione "bisogna ripartire da una
riduzione della domanda di giustizia, trovando anche
soluzioni non 'tribunalocentriche'. Il ripristino
dell'obbligatorietà della mediazione - ha concluso - credo
vada in questa direzione".
njb/mau
181807 GIU 13

GIUSTIZIA: VIETTI, RIPRISTINO OBBLIGATORIETA' MEDIAZIONE VA IN GIUSTA DIREZIONE =
'NECESSARIO RIDURRE CONTENZIOSO CHE FINISCE NEI TRIBUNALE'
Roma, 18 giu. - (Adnkronos) - La reintroduzione della
obbligatorietà della mediazione civile, seppure con alcuni
correttivi, contenuta nel decreto 'Del fare' approvato sabato dal
Consiglio dei ministri "va nella giusta direzione". A sottolinearlo è
il vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele
Vietti. Per Vietti, infatti, per affrontare i problemi della giustizia
italiana occorre "partire dalla riduzione della domanda. Siamo
subissati da una enorme mole di contenzioso -spiega, arrivando in
Senato dove presenterà il suo libro- che cerchiamo di comprimere nel
processo, mentre bisogna ridurre il flusso e trovare soluzioni che non
siano tribunale-centriche".
Quanto, più in generale, al programma del governo in tema di
giustizia, Vietti ha poi espresso l'auspicio che "la presenza al
governo di forze diverse e tradizionalmente contrapposte possa
consentire una convergenza fattiva, di fatti e non di parole".
(Coc/Opr/Adnkronos)
18-GIU-13 18:14

Categorie