Vietti al Plenum con il Ministro Cancellieri su riforma della giustizia, prescrizione, impugnazioni, intercettazioni, responsabilità dei magistrati, carceri, mediazione, geografia giudiziaria, sentenze della Consulta

Vietti al Plenum con il Ministro Cancellieri su riforma della giustizia, prescrizione, impugnazioni, intercettazioni, responsabilità dei magistrati, carceri, mediazione, geografia giudiziaria, sentenze della Consulta

|

GIUSTIZIA: VIETTI, SIA COMPRESA IN RIFORMA COSTITUZIONALE =
(AGI) - Roma, 20 giu. - E' "auspicabile" che "il potere
giudiziario sia adeguatamente considerato nell'opera di riforma
costituzionale che ha mosso i primi passi". E' l'appello
lanciato dal vicepresidente del Csm Michele Vietti in plenum,
alla presenza del guardasigilli Cancellieri, sottolineando che
"anche la magistratura ha bisogno di aggiornarsi, senza
tuttavia perdere l'ancoraggio ai valori di autonomia e
indipendenza". L'importante, secondo Vietti, "è che ogni
intervento abbia di mira non solo la giustizia come potere nei
rapporti con gli altri poteri, ma come servizio efficiente da
rendere al cittadino". (AGI)
Oll/Cog
201310 GIU 13

RIFORME: VIETTI, IN REVISIONE CARTA SIA CONSIDERATO POTERE GIUDIZIARIO =
'MAGISTRATURA HA BISOGNO DI AGGIORNARSI MANTENENDO FERMO
ANCORAGGIO AD AUTONOMIA E INDIPENDENZA'
Roma, 20 giu. - (Adnkronos) - "E' auspicabile che il potere
giudiziario sia adeguatamente considerato nell'opera di riforma
costituzionale che ha mosso i primi passi". Lo ha sottolineato il
vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele
Vietti, nel suo intervento al plenum al quale ha partecipato il
ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri. "Anche la
magistratura ha bisogno di aggiornarsi -ha ammonito Vietti- senza
tuttavia perdere l'ancoraggio a quei valori di autonomia e di
indipendenza che anche oggi a distanza di molti lustri dal loro
inserimento nella Carta fondamentale, dimostrano la straordinaria
lungimiranza di chi li ebbe a concepire".
Vietti si è poi soffermato sull'importanza "che ogni intervento
abbia di mira non solo la giustizia come potere nei rapporti con gli
altri poteri, ma la giustizia come servizio efficiente da rendere al
cittadino".
(Coc/Zn/Adnkronos)
20-GIU-13 13:35

GIUSTIZIA: VIETTI, RIVEDERE SISTEMA PRESCRIZIONE E IMPUGNAZIONI =
(AGI) - Roma, 20 giu. - "Individuare un momento all'interno del
processo decorso il quale la prescrizione non corra più è
assolutamente necessario e restituirebbe al processo penale la
sua funzione strutturale, quella di pervenire sempre e comunque
ad un accertamento e ad una decisione nel merito". Questa la
posizione del vicepresidente del Csm, Michele Vietti, espressa
durante il plenum con il ministro Cancellieri. Il numero due di
Palazzo dei Marescialli ha anche affrontato il tema delle
impugnazioni: "in assenza di limiti alla generale possibilità
di proporre impugnazioni per ogni controversia a prescindere
dal suo rilievo e dalla sua natura - ha detto - l'emergenza
sarà destinata inevitabilmente a riproporsi". (AGI)
<br/>   Oll/Chi
201322 GIU 13

GIUSTIZIA: VIETTI A CANCELLIERI, RIFORMARE PRESCRIZIONE
(ANSA) - ROMA, 20 GIU - "E' assolutamente necessario
individuare un momento all'interno del processo decorso il quale
la prescrizione non corra più". A sottolineare questa esigenza
al ministro della Giustizia Cancellieri, è stato il
vicepresidente del Gsm Michele Vietti, nel corso del suo
intervento al plenum a cui ha partecipato per la prima volta il
Guardasigilli. Le attuali norme sembrano "premiare più chi
rallenta il processo che non chi tenta di definirlo", ha detto
Vietti.(ANSA).
FH/MB
20-GIU-13 13:12

GIUSTIZIA: VIETTI, NECESSARIO INTERVENIRE SU DISCIPLINA PRESCRIZIONE =
'NORME ATTUALI SEMBRANO PREMIARE CHI RALLENTA PROCESSO'
Roma, 20 giu. - (Adnkronos) - "Individuare un momento
all'interno del processo decorso il quale la prescrizione non corra
più è assolutamente necessario". Così il vicepresidente del
Consiglio superiore della magistratura, nel suo intervento al plenum
che si è svolto alla presenza del ministro della Giustizia, Anna
Maria Cancellieri è tornato a chiedere un intervento sulla disciplina
della prescrizione che, come è attualmente concepita, "sembra
premiare più chi rallenta il processo che non chi pensa di
definirlo".
Questo, ha ricordato Vietti, "restituirebbe al processo penale
la sua funzione strutturale: per venire sempre e comunque a un
accertamento e a una decisione nel merito, che è interesse dello
Stato raggiungere non meno dell'imputato e delle parti civili".
(Coc/Opr/Adnkronos)
20-GIU-13 14:12

VIETTI, NO SCONTRI IDEOLOGICI SU RESPONSABILITA' TOGHE
E NEMMENO SU INTERCETTAZIONI
(ANSA) - ROMA, 20 GIU - Non siano "terreno di scontri
ideologici" i nodi della responsabilità civile dei magistrati e
delle intercettazioni telefoniche. L'auspicio è del
vicepresidente del Csm Michele Vietti, secondo il quale
"definire con pacatezza i confini della responsabilità civile
dei magistrati significa garantirne anche la serenità di
giudizio. Ed un giudice sereno è un bene che è prioritario
perseguire". (SEGUE).
FH/MB
20-GIU-13 13:13

VIETTI, NO SCONTRI IDEOLOGICI SU RESPONSABILITA' TOGHE (2)
E NEMMENO SU INTERCETTAZIONI
(ANSA) - ROMA, 20 GIU - Per Vietti, inoltre, "definire con
maggiore precisione la disciplina delle intercettazioni
telefoniche può essere un vantaggio, a condizione che si
soppesino con equilibrio i vari interessi in gioco: indagini,
privacy, diritto di cronaca". (ANSA).
FH/MB
20-GIU-13 13:14

GIUSTIZIA: VIETTI,NO SCONTRI SU INTERCETTAZIONI E RESPONSABILITA' =
(AGI) - Roma, 20 giu. - I temi inerenti intercettazioni e
responsabilità civile delle toghe sono "argomenti troppo
tecnici e rilevanti nel nostro ordinamento per poter essere
terreno di scontri ideologici". A sottolinearlo è stato il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, nel corso del plenum
con il guardasigilli. (AGI)
Oll/Chi
201326 GIU 13

GIUSTIZIA: VIETTI, NO SCONTRI IDEOLOGICI SU RESPONSABILITA' E INTERCETTAZIONI =
TEMI TROPPO RILEVANTI, SPESSO PIU' SBANDIERATI CHE DISCUSSI
Roma, 20 giu. (Adnkronos) - Responsabilità civile dei
magistrati e intercettazioni sono "argomenti troppo tecnici e
rilevanti del nostro ordinamento per potere essere terreno di scontri
ideologici". Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio superiore
della magistratura, Michele Vietti, nel suo intervento al plenum, alla
presenza del ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri.
Si tratta tuttavia di temi, ha lamentato Vietti, "spesso più
sbandierati che discussi".
(Coc/Opr/Adnkronos)
20-GIU-13 13:55

CARCERI: VIETTI, RIPRENDERE DDL SU PENA ALTERNATIVE =
(AGI) - Roma, 20 giu. - Il vicepresidente del Csm, Michele
Vietti, ritiene "auspicabile" una ripresa del ddl su
depenalizzazione, messa in prova e pene alternative "sul quale
il Parlamento la scorsa legislatura si era costruttivamente
confrontato anche con il Consiglio, che ha prodotto una
elaborata relazione, individuando misure ragionevoli ed
efficaci per deflazionare la popolazione carceraria, senza
minare la sicurezza dei cittadini". Per Vietti, infatti, ha
spiegato nel suo intervento nel plenum di oggi, "occorre
evitare che il carcere sia concepito come unica misura di
espiazione della pena". (AGI)
Oll/Chi
201325 GIU 13

CARCERI: VIETTI, AVANTI SU DEPENALIZZAZIONE E MISURE ALTERNATIVE =
Roma, 20 giu. (Adnkronos) - "Sarebbe auspicabile una ripresa del
disegno di legge sulla depenalizzazione, la sospensione del processo
con messa alla prova e sulle pene detentive non carcerarie". A
sostenerlo è stato il vicepresidente del Consiglio superiore della
magistratura, Michele Vietti, parlando al plenum al quale ha
partecipato il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri.
Sul provvedimento, ha ricordato Vietti, "il Parlamento nella
scorsa legislatura, si era costruttivamente confrontato con il
Consiglio, che ha prodotto sul punto una elaborata relazione,
individuando misure per deflazionare la popolazione carceraria senza
minare la sicurezza dei cittadini. Occorre evitare - ha infine
ammonito - che il carcere sia concepito come unica misura di
espiazione della pena".
(Coc/Zn/Adnkronos)
20-GIU-13 14:04

GIUSTIZIA: VIETTI, OK DECRETO FARE, MA QUALCHE PERPLESSITA'  =
(AGI) - Roma, 20 giu. - E' un giudizio complessivamente positivo
quello espresso dal vicepresidente del Csm, Michele Vietti, sul
decreto 'del fare' e sulle misure in esso contenute in materia di
giustizia, seppur con "qualche perplessità" relative ad alcune
soluzioni. Il numero due di Palazzo dei Marescialli, nel suo
intervento al plenum di oggi, plaude al ripristino
dell'obbligatorietà della mediazione civile e alle misure presentate
per "aggredire l'enorme arretrato" della giustizia civile. (AGI)
Oll (Segue)
201334 GIU 13

GIUSTIZIA: VIETTI, OK DECRETO FARE, MA QUALCHE PERPLESSITA' (2)=
(AGI) - Roma 20 giu. - Le perplessità riguardano in
particolare la "soluzione di smaltimento prescelta per il
giudizio di Cassazione", poichè, rileva Vietti, per la
Cassazione civile "è necessaria una terapia d'urto". Un'altra
perplessità è inerente alla "ennesima modifica della legge
fallimentare in tema di concordato preventivo". (AGI)
Oll/chi
201334 GIU 13

GIUSTIZIA: VIETTI, DL FARE PASSO FONDAMENTALE PER RECUPERO EFFICIENZA =
'MA PERPLESSITA' SU ALCUNE SOLUZIONI'
Roma, 20 giu. - (Adnkronos) - Il Decreto legge del fare
"contiene importanti misure ordinamentali per aggredire l'enorme
arretrato che rallenta la nostra giustizia civile. E' un passo di
fondamentale importanza per recuperare l'eficienza complessiva del
sistema". E' il giudizio espresso dal vicepresidente del Consiglio
superiore della magistratura, Michele Vietti, nel suo intervento al
plenum, alla presenza del ministro della Giustizia, Annamaria
Cancellieri.
Le riforme, ha sottolineato Vietti, non possono infatti
rispondere solo ad una logica d'emergenza. Accanto a interventi
congiunturali occorrono interventi strutturali che evitino a regime il
riproporsi delle criticità. Tuttavia, il vicepresidente del Csm ha
espresso "qualche perplessità su alcuni punti del decreto", tra cui
la "soluzione di smaltimento prescelta per il giudizio di Cassazione"
e sulla "modifica della legge fallimentare in tema di concordato
preventivo".
(Coc/Opr/Adnkronos)
20-GIU-13 13:46

TRIBUNALI: VIETTI, RINVIO COMPORTA COSTI ED INEFFICIENZE =
(AGI) - Roma, 20 giu. - Il rinvio della riforma della geografia
giudiziaria "non sarebbe a costo zero", ma, anzi, avrebbe "un
costo notevole per l'erario che dovrebbe trovare adeguata
copertura" e "determinerebbe anche ulteriori inefficienze e
lungaggini penalizzanti per i cittadini". Questa la
considerazione che il vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
ha espresso in plenum, alla presenza del guardasigilli, sulla
riforma che prevede il taglio di circa mille uffici giudiziari
minori. (AGI)
Oll/Chi
201340 GIU 13

GIUSTIZIA: VIETTI, DA RINVIO RIFORMA GEOGRAFIA AUMENTO COSTI E INEFFICIENZE =
Roma, 20 giu. - (Adnkronos) - Un eventuale rinvio della riforma
della geografia giudiziaria "non sarebbe a costo zero" e
"determinerebbe anche ulteriori inefficienze e lungaggini
penalizzanti per i cittadini". Ad ammonire sui rischi connessi alla
possibilità di fare slittare l'entrata in vigore della revisione
delle circoscrizioni è stato il vicepresidente del Consiglio
superiore della magistratura, Michele Vietti, nel suo intervento al
plenum alla presenza del ministro della Giustizia, Annamaria
Cancellieri.
Al ministro Vietti ha dato atto "della determinazione con cui
ha gestito la vicenda, in sintonia con l'indicazione del Capo dello
Stato".
(Coc/Opr/Adnkronos)
20-GIU-13 15:09

++ BERLUSCONI: VIETTI, RISPETTARE CONSULTA ++
(ANSA) - ROMA, 20 GIU - "Credo che sulla Consulta abbia già
detto tutto il capo dello Stato, quando ha ricevuto i nuovi
magistrati: riconoscimento e rispetto del ruolo del giudice
delle leggi". Così il vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
rispondendo ad una domanda sulle polemiche sulla decisione di
ieri della Consulta sul legittimo impedimento. (ANSA).
FV/FV
20-GIU-13 12:27

==MEDIASET: VIETTI, SENTENZA E CONSULTA SI RISPETTANO =
(AGI) - Roma, 20 giu. - "Credo abbia già detto tutto il Capo
dello Stato la scorsa settimana nell'incontro con i giovani
magistrati: riconoscimento e rispetto del ruolo del giudice
delle leggi". Così il vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
a margine del plenum con il guardasigilli Anna Maria
Cancellieri, risponde a chi gli chiede un commento sulla
sentenza della Consulta sul processo Mediaset. (AGI)
Oll/Cog
201232 GIU 13

DIRITTI TV: VIETTI, RICONOSCERE E RISPETTARE RUOLO CONSULTA =
Roma, 20 giu. (Adnkronos) - "Sulla Consulta ha già detto tutto
il Capo dello Stato in occasione dell'incontro con i nuovi magistrati.
E' necessario il riconoscimento e il rispetto del ruolo del giudice
delle leggi". Così il vicepresidente del Consiglio superiore della
magistratura, Michele Vietti, a margine del plenum al quale ha
partecipato il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri, ha
risposto a una domanda sulla decisione di ieri della Corte
Costituzionale, che ha respinto il conflitto di attribuzione sul
mancato riconoscimento del legittimo impedimento all'allora premier
Silvio Berlusconi per un'udienza del processo sui diritti tv.
(Coc/Opr/Adnkronos)
20-GIU-13 12:37

Categorie