Vietti in visita agli uffici giudiziari senesi su riforma della giustizia, geografia giudiziaria, organici dei magistrati di Siena

Vietti in visita agli uffici giudiziari senesi su riforma della giustizia, geografia giudiziaria, organici dei magistrati di Siena

|

MPS: VIETTI A SIENA INCONTRA MAGISTRATI
(ANSA) - SIENA, 2 LUG - "Il tribunale è impegnato nella
gestione di vicende complicate e difficili: volevo venire di
persona a rendermi conto della situazione e dare la mia
solidarietà ai magistrati". Lo ha detto il vicepresidente del
Csm, Michele Vietti, arrivato pochi minuti fa al Palazzo di
Giustizia di Siena dove, tra gli altri, incontrerà i magistrati
titolari dell'inchiesta su Banca Monte dei Paschi di
Siena.(ANSA).
MU/IMP
02-LUG-13 10:50

MPS: VIETTI A SIENA INCONTRA MAGISTRATI (2)
(ANSA) - SIENA, 2 LUG - Il vicepresidente del Csm, Michele
Vietti, è stato accolto al suo arrivo dal presidente del
tribunale di Siena, Stefano Benini. All'incontro partecipano
anche il procuratore generale di Firenze Tindari Baglione, il
procuratore Tito Salerno e il presidente dell'Ordine degli
avvocati di Siena, Nicola Mini. In Procura l'unico magistrato
presente tra i tre titolari dell'inchiesta su Mps è Aldo
Natalini.(ANSA).
MU/IMP
02-LUG-13 11:02

MPS: VIETTI (CSM) INCONTRA MAGISTRATI SENESI =
(AGI) - Siena, 2 lug. - Il vicepresidente del Consiglio
superiore di magistratura, Michele Vietti, è arrivato al
palazzo di giustizia di Siena per incontrare i magistrati
senesi. "Il tribunale - ha dichiarato all'entrata Vietti - è
impegnato nella gestione di vicende complicate e difficili.
Volevo venire di persona a Siena per rendermi conto della
situazione e dare la solidarietà ai magistrati". Vietti sta
incontrando il presidente del tribunale, Stefano Benini, il
procuratore della Repubblica, Tito Salerno, il presidente
dell'ordine degli avvocati, Nicola Mini. Dovrebbe essere
presente anche il procuratore generale di Firenze, Tindari
Baglioni. (AGI)
Si1/Roc
021053 LUG 13

Mps: Vietti in tribunale Siena, "solidarietà a magistrati" =
(ASCA) - Siena, 2 lug - Il vicepresidente del Csm Michele
Vietti è appena arrivato a Siena per una visita al palazzo
di giustizia e per incontrare i magistrati impegnati nelle
inchieste sul Monte dei Paschi di Siena. "Il tribunale - ha
spiegato Vietti ai giornalisti che gli chiedevano il motivo
della sua visita - è impegnato nella gestione di vicende
complicate e difficili. Volevo venire di persona a rendermi
conto della situazione e a dare la mia solidarietà ai
magistrati".
Vietti è stato accolto dal presidente del tribunale
Stefano Benini e dal procutatore capo Tito Salerno. Il
vicepresidente del Csm incontrerà anche il procuratore
generale Tindari Baglione, i magistrati e il presidente
dell'Ordine degli avvocati, Nicola Mini.
afe/sam/
021054 LUG 13

MPS: VIETTI IN VISITA A TRIBUNALE SIENA, INCONTRA MAGISTRATI =
'VOGLIO RENDERMI CONTO DELLA SITUAZIONE E DARE SOLIDARIETA
Siena, 2 lug. - (Adnkronos) - Il vicepresidente del Consiglio
superiore della magistratura Michele Vietti è arrivato questa mattina
a Siena per visitare il Tribunale. "Il motivo della mia visita è
evidente. Il Tribunale è impegnato nella gestione di vicende
complicate e difficili", ha detto Vietti al suo arrivo al Palazzo di
Giustizia.
"Volevo venire di persona a rendermi conto della situazione e
dare la mia solidarietà ai magistrati", ha aggiunto Vietti. Nel
corso della mattinata il vicepresidente del Csm incontrerà i
magistrati impegnati nell'inchiesta su Mps. (segue)
(Pam/Zn/Adnkronos)
02-LUG-13 11:02

MPS: VIETTI IN VISITA A TRIBUNALE SIENA, INCONTRA MAGISTRATI (2) =
(Adnkronos) - Il vicepresidente Vietti è stato ricevuto dal
presidente del Tribunale, Stefano Benini, con il procuratore generale
presso la Corte d'Appello di Firenze, Tindari Baglione. Vietti
incontrerà il procuratore della Repubblica Tito Salerno e il
presidente del Consiglio dell'Ordine degli avvocati Nicola Mini.
Ci sarà poi un incontro con i magistrati e gli avvocati locali.
Nel palazzo di Giustizia dei tre magistrati che si occupano
dell'inchiesta su Mps è presente solo il pm Aldo Natalini.
(Pam/Zn/Adnkronos)
02-LUG-13 11:05

GIUSTIZIA: VIETTI, RIFORME FRENATE DAI TANTI CAMPANILISMI =
"SUL PUNTO IL CAPO DELLO STATO E' STATO CHIARISSIMO"
Siena, 2 lug. - (Adnkronos) - "Non tocca a me interpretare il
ministro della Giustizia. Credo che se, come mi pare, il ministro
stesse parlando della riforma della geografia giudiziaria, le
resistenze come è noto vengono dai tanti campanilismi che ci sono in
questo Paese". Lo ha detto Michele Vietti, vicepresidente del Csm,
commentando con i giornalisti a Siena, al termine della visita al
Tribunale, le parole del ministro Anna Maria Cancellieri sulle lobby
che frenano le riforme.
"Ma su questo punto il capo dello Stato - ha aggiunto Vietti -
ha detto parole chiarissime: bisogna che gli interessi particolari non
prevalgano su quelli generali nella riorganizzazioni dei nostri uffici
giudiziari, improntata a criteri di maggiore efficienza".
(Pam/Zn/Adnkronos)
02-LUG-13 13:07

Giustizia: Vietti, riforma geografia frenata da campanilismi =
(ASCA) - Siena, 2 lug - In Italia ci sono "campanilismi"
che frenano la riforma della geografia giudiziaria ma, come
ha ricordato il capo dello Stato, gli interessi
"particolari" non devono prevalere su quelli "generali".
Lo ha detto Michele Vietti, vicepresidente del Csm,
commentando con i giornalisti le parole del ministro della
Giustizia Anna Maria Cancellieri, che ha sottolineato i
ritardi causati dalle lobbies.
"Non tocca a me - ha detto Vietti, a margine di una
visita al Tribunale di Siena - interpretare il ministro della
Giustizia. Credo che se, come mi pare, il ministro stesse
parlando della riforma della geografia giudiziaria, le
resistenze come è noto vengono dai tanti campanilismi che ci
sono in questo Paese, ma su questo punto il capo dello Stato
ha detto parole chiarissime: bisogna che gli interessi
particolari non prevalgano su quelli generali nella
riorganizzazioni dei nostri uffici giudiziari, improntata a
criteri di maggiore efficienza".
afe/sam/
021308 LUG 13

GIUSTIZIA: VIETTI, RESISTENZE DA TANTI CAMPANILISMI
(V. GIUSTIZIA: CANCELLIERI. GRANDI LOBBY...' DELLE 11:45)
(ANSA) - FIRENZE, 2 LUG - "Le resistenze come è noto
vengono dai tanti campanilismi che ci sono in questo Paese".
Così il vicepresidente del Csm Michele Vietti ha commentato le
parole del ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri che
stamani ha parlato di resistenze delle lobby alla riforma della
geografia della giustizia italiana.
"Non tocca a me interpretare il ministro - ha proseguito
Vietti parlando a margine di un incontro al tribunale di Siena -
ma su questo punto il Capo dello Stato ha detto parole
chiarissime: bisogna che gli interessi particolari non
prevalgano su quelli generali nella riorganizzazione dei nostri
uffici giudiziari improntata a criteri di maggiore efficienza".
(ANSA).
MU
02-LUG-13 13:20

GIUSTIZIA: VIETTI,NO A PARTICOLARISMI SU RIFORMA GEOGRAFIA UFFICI =
(AGI) - Siena, 2 lug. - "Non tocca a me interpretare il
ministro della giustizia, credo che, se come mi pare, il
ministro stesse parlando della riforma della geografia
giudiziaria le resistenze come è noto vengono dai tanti
campanilismi che ci sono in questo Paese". E' quanto ha detto
Michele Vietti vicepresidente del Csm commentando a Siena le
dichiarazioni del ministro della giustizia Cancellieri sulle
lobbies che bloccano le riforme della geografia giudiziaria.
"Su questo punto - ha proseguito Vietti - il capo dello Stato
ha detto parole chiarissime: bisogna che gli interessi
particolari non prevalgano su quelli generali nella
riorganizzazione dei nostri uffici giudiziari improntata a
criteri di maggiore efficienza". (AGI)
Si1/Sep
021335 LUG 13

GIUSTIZIA: VIETTI, RIFORMA E' SERVIZIO PER RISPOSTE CELERI
VICEPRESIDENTE CSM, SU QUESTO VERSANTE LEGISLATORE SI APPLICHI
(ANSA) - SIENA, 2 LUG - "Quando si parla di riforma della
giustizia, ciascuno ha in mente una cosa differente dall'altro e
dunque bisognerebbe prima capirsi su cosa intendiamo". Lo ha
detto, a margine di una visita al tribunale di Siena, il
vicepresidente del Csm Michele Vietti convinto che la vera
riforma sia "quella del servizio per dare una risposta più
celere, efficiente e prevedibile ai cittadini". Questo per
Vietti è "il versante su cui il legislatore si dovrebbe
applicare".
"Noi sappiamo quanto la mancata competitività del Paese
oggi sconti anche le disfunzioni del sistema giustizia - ha
proseguito -. La preoccupazione principale, anche del
legislatore riformatore, credo debba essere quella di rendere
il sistema più efficiente, in grado di dare risposte più
tempestive e prevedibili". "Tutto quello che si fa su questo
fronte è benvenuto e credo che la magistratura lo aspetti senza
nessun pregiudizio". (ANSA).
MU
02-LUG-13 13:09

Giustizia: Vietti, riforme se per dare efficienza a servizio =
(ASCA)  -  Siena, 2 lug - "La preoccupazione principale
anche del legislatore riformatore credo debba essere quella
di rendere il sistema più efficiente, in grado di dare
risposte più tempestive e prevedibili". Lo ha detto Michele
Vietti, vicepresidente del Csm, rispondendo ai giornalisti
che gli chiedevano se ci sono le condizioni, per questa
maggioranza di governo, di affrontare la riforma della
giustizia.
"Io noto - ha detto Vietti, a margine della visita al
Tribunale di Siena - che quando si parla di riforma della
giustizia, ciascuno ha in mente una cosa differente
dall'altro e dunque bisognerebbe prima capirsi su cosa
intendiamo. Intendiamo riforma della magistratura, riforma
del Csm, riforma dei rapporti tra i poteri oppure intendiamo
riforma del servizio per dare una risposta più celere,
efficiente e prevedibile ai cittadinì? Io credo che sia
questo secondo versante quello su cui il legislatore si
dovrebbe applicare. Noi sappiamo - ha sottolineato - quanto
la mancata competitività del Paese oggi sconti anche le
disfunzioni del sistema giustizia. Tutto quello che si fa su
questo fronte è benvenuto e credo che la magistratura lo
aspetti senza nessun pregiudizio".
afe/sam/
021312 LUG 13

GIUSTIZIA: VIETTI, RIFORMA PER RENDERE SISTEMA EFFICIENTE PER CITTADINI =
"BISOGNEREBBE PRIMA CAPIRSI SU CHE COSA INTENDIAMO AGIRE"
Siena, 2 lug. - (Adnkronos) - "Io noto che quando si parla di
riforma della giustizia, ciascuno ha in mente una cosa differente
dall'altro e, dunque, bisognerebba prima capirsi su che cosa
intendiamo". Lo ha sottolineato il vice presidente del Csm, Michele
Vietti, parlando con i giornalisti al termine della sua visita al
Tribunale di Siena. "Intendiamo - ha aggiunto Vietti - riforma della
magistratura, riforma del Csm, riforma dei rapporti tra i poteri
oppure intendiamo riforma del servizio per dare una risposta più
celere, efficiente e prevedibile ai cittadini? Io credo che sia questo
secondo versante quello su cui il legislatore si dovrebbe applicare".
"Noi sappiamo quanto la mancata competitività del Paese oggi
sconti anche le disfunzioni del sistema giustizia. Ritengo - ha
osservato Vietti - che la preoccupazione principale anche del
legislatore-riformatore debba essere quella di rendere il sistema più
efficiente, in grado di dare risposte più tempestive e prevedibili.
Tutto quello che si fa su questo fronte è benvenuto e credo che la
magistratura lo aspetti senza nessun pregiudizio".
(Pam/Opr/Adnkronos)
02-LUG-13 13:16

GIUSTIZIA: VIETTI, SI' A RIFORMA SE LA RENDA PIU' EFFICIENTE =
(AGI) - Siena, 2 lug. - "Noto che quando si parla di riforma
della giustizia, ciascuno ha in mente una cosa differente
dall'altro e dunque bisognerebbe prima capirsi su cosa
intendiamo". Lo ha puntualizzato Michele Vietti, vicepresidente
del Csm parlando con i giornalisti dopo l'incontro con gli
operatori della giustizia senesi di stamani. (AGI)
Si1/Sep  (Segue)
021341 LUG 13

GIUSTIZIA: VIETTI, SI' A RIFORMA SE LA RENDA PIU' EFFICIENTE (2)=
(AGI) - Siena, 2 lug. - "Intendiamo - si è chiesto - riforma
della magistratura, riforma del Csm, riforma dei rapporti tra i
poteri oppure intendiamo riforma del servizio per dare una
risposta più celere, efficiente e prevedibile ai cittadini? Io
credo - ha sottolineato - che sia questo secondo versante
quello su cui il legislatore si dovrebbe applicare. Noi
sappiamo quanto la mancata competitività del Paese oggi sconti
anche le disfunzioni del sistema giustizia. La preoccupazione
principale anche del legislatore riformatore credo debba essere
quella di rendere il sistema più efficiente, in grado di dare
risposte più tempestive e prevedibili. Tutto quello che si fa
su questo fronte è benvenuto e credo che la magistratura lo
aspetti senza nessun pregiudizio". (AGI)
Si1/Sep
021341 LUG 13

MPS: VIETTI, CSM SI FARA' CARICO ORGANICI TRIBUNALE SIENA =
(AGI) - Siena, 2 lug. - "Il presidente del Tribunale Stefano
Benini mi ha rappresentato la situazione degli organici che in
questo momento sono apparentemente coperti ma che nella
prospettiva dell'accorpamento con Montepulciano in realtà
riveleranno una forte scopertura. Ne ho preso nota e mi sono
impegnato perchè il Csm, nei limiti delle risorse disponibili,
si faccia carico quando sarà il momento di fronteggiare queste
scoperture, anche in considerazione degli impegno rilevanti che
il Tribunale si troverà a dover affrontare a breve". Lo ha
detto Michele Vietti, vicepresidente del Csm parlando con i
giornalisti dopo l'incontro di questa mattina a Siena con gli
operatori della giustizia senesi. Vietti ha fatto sapere che a
Siena arriveranno due magistrati in tirocinio all'inizio
dell'anno prossimo. (AGI)
Si1/Sep
021319 LUG 13

MPS: VIETTI, CSM SI FARA' CARICO CARENZE ORGANICO TRIBUNALE SIENA =
'IN CONSIDERAZIONE DEGLI IMPEGNI RILEVANTI DEI PROCESSI'
Siena, 2 lug. - (Adnkronos) - Il presidente del Tribunale di
Siena, Stefano Benini, "mi ha rappresentato la situazione degli
organici che in questo momento sono apparentemente coperti ma che
nella prospettiva dell'accorpamento con Montepulciano in realtà
riveleranno una forte scopertura. Ne ho preso nota e mi sono impegnato
perchè il Csm, nei limiti delle risorse disponibili, si faccia carico
quando sarà il momento di fronteggiare queste scoperture". Lo ha
detto Michele Vietti, vice presidente del Csm, al termine della visita
al Palazzo di Giustizia di Siena a proposito della necessità di
rafforzare l'organico dei magistrati in vista della conclusione delle
indagini e dei successivi processi legati alle inchieste su Mps.
Un rafforzamento necessario, ha aggiunto Vietti, "anche in
considerazione degli impegni rilevanti che il Tribunale si troverà a
dover affrontare a breve". Intanto il Csm ha mandato a Siena due
magistrati in tirocinio, che arriveranno all'inizio dell'anno
prossimo.
(Pam/Opr/Adnkronos)
02-LUG-13 13:41

Mps: Vietti, magistrati hanno lavorato con zelo e professionalità =
(ASCA) - Siena, 2 lug - I magistrati senesi impegnati sulle
inchieste relative a Mps hanno lavorato con "zelo" e
"professionalità".
Lo ha detto Michele Vietti, vicepresidente del Csm, che oggi
ha visitato il Tribunale di Siena incontrando magistrati e
una rappresentanza degli avvocati.
"Io penso - ha detto Vietti parlando con i giornalisti - che
i magistrati non debbano preoccuparsi nè degli applausi nè
dei fischi ma di fare professionalmente e seriamente il
proprio dovere. Cosa che mi pare a Siena sia avvenuta. Il
fatto che non si siano lamentate fughe di notizie è
certamente un dato positivo, il fatto che le inchieste sono
state fatte, i processi stiano per avviarsi e pochi conoscano
il nome dei magistrati inquirenti e giudicanti lo valuto come
una cosa positiva".
Vietti ha spiegato di essere arrivato a Palazzo di giustizia
anche per portare "solidarietà a tutti i magistrati che qui
lavorano con zelo e professionalità".
A Vietti sono state ribadite le richieste di un
'rafforzamento' degli organici, anche in considerazione del
peso dei procedimenti su Mps. "Il presidente del Tribunale
Stefano Benini - ha detto - mi ha rappresentato la situazione
degli organici che in questo momento sono apparentemente
coperti ma che nella prospettiva dell'accorpamento con
Montepulciano in realtà riveleranno una forte scopertura. Ne
ho preso nota e mi sono impegnato perchè il Csm, nei limiti
delle risorse disponibili, si faccia carico quando sarà il
momento di fronteggiare queste scoperture, anche in
considerazione degli impegni rilevanti che il Tribunale si
troverà a dover affrontare a breve. Intanto il Csm ha
mandato due magistrati in tirocinio, che arriveranni
all'inizio dell'anno prossimo".
afe/cam/bra
021321 LUG 13

MPS: VIETTI, SOLIDARIETA' A MAGISTRATI SENESI =
(AGI) - Siena, 2 lug. - "Penso che i magistrati non debbano
preoccuparsi nè degli applausi nè dei fischi ma di fare
professionalmente e seriamente il proprio dovere. Cosa che mi
pare a Siena sia avvenuta". Lo ha sottolineato il
vicepresidente del Csm Michele Vietti, parlando con i
giornalisti al termine della sua visita al palazzo di giustizia
di Siena. (AGI)
Si1/Sep  (Segue)
021324 LUG 13

MPS: VIETTI, SOLIDARIETA' A MAGISTRATI SENESI (2)=
(AGI) - Siena, 2 lug. - "Il fatto che non si siano lamentate
fughe di notizie - ha proseguito Vietti - è certamente un dato
positivo, il fatto che le inchieste sono state fatte, i
processi stiano per avviarsi e pochi conoscano il nome dei
magistrati inquirenti e giudicanti lo valuto una cosa positiva.
Solidarietà a tutti i magistrati che qui lavorano con zelo e
professionalità". (AGI)
Si1/Sep
021324 LUG 13

MPS: VIETTI, PM NON SI PREOCCUPINO DI FISCHI O APPLAUSI
A SIENA LAVORANO CON ZELO E PROFESSIONALITA'
(ANSA) - SIENA, 2 LUG - "Io penso che i magistrati non
debbano preoccuparsi nè degli applausi nè dei fischi ma di
fare professionalmente e seriamente il proprio dovere. Cosa che
mi pare a Siena sia avvenuta". Così il vicepresidente del Csm
Michele Vietti ha risposto a chi gli chiedeva come giudicasse i
plausi e le critiche che in questi mesi hanno riguardato i
magistrati senesi che titolari dell'inchiesta sul Monte dei
Paschi.
Parlando al termine di un incontro con il presidente del
tribunale di Siena Stefano Benini e del procuratore Tito
Salerno, Vietti ha sottolineato come il fatto che a Siena "non
si siano lamentate fughe di notizie è certamente un dato
positivo" così come lui valuta una cosa positiva "che le
inchieste sono state fatte, i processi stiano per avviarsi e
pochi conoscano il nome dei magistrati inquirenti e
giudicanti". Anche per questo è venuto a Siena, spiega ancora
il vicepresidente del Csm, che ha incontrato anche due dei
sostituti, Nicola Marini e Aldo Natalini, quest'ultimo titolare
insieme ad Antonino Nastasi e Giuseppe Grosso dell'inchiesta su
Mps, per portare "solidarietà a tutti i magistrati che qui
lavorano con zelo e professionalità.
A Vietti il presidente Benini ha rappresentato la situazione
degli organici, "carenti", del tribunale di Siena, anche in
vista dell'accorpamento con Montepulciano. "Ne ho preso nota e
mi sono impegnato perchè il Csm, nei limiti delle risorse
disponibili - ha concluso Vietti -, si faccia carico quando
sarà il momento di fronteggiare queste scoperture, anche in
considerazione degli impegni rilevanti che il Tribunale si
troverà a dover affrontare a breve". Intanto a gennaio 2014 il
Csm ha deciso di inviare a Siena due magistrati tirocinanti.
(ANSA).
MU
02-LUG-13 13:39

MPS: VIETTI, MAGISTRATI NON SI PREOCCUPINO NE' DI APPLAUSI NE' DI FISCHI =
'NON SI SONO LAMENTATE FUGHE DI NOTIZIE DA SIENA, FATTO
POSITIVO'
Siena, 2 lug. - (Adnkronos) - "Io penso che i magistrati non
debbano preoccuparsi nè degli applausi nè dei fischi ma di fare
professionalmente e seriamente il proprio dovere. Cosa che mi pare a
Siena sia avvenuta". Lo ha detto Michele Vietti, vicepresidente del
Csm, al termine della visita al Tribunale di Siena, commentando con i
giornalisti gli elogi e talune critiche ricevute dai magistrati senesi
che si occupano delle inchieste Mps.
"Il fatto che non si siano lamentate fughe di notizie da Siena
è certamente un dato positivo. Il fatto che le inchieste sono state
fatte, i processi stiano per avviarsi e pochi conoscano il nome dei
magistrati inquirenti e giudicanti lo valuto una cosa positiva", ha
aggiunto Vietti.
"La mia presenza a Siena oggi assume anche il senso della
solidarietà nei confronti di tutti i magistrati che qui lavorano con
zelo e professionalità", ha concluso Vietti.
(Pam/Opr/Adnkronos)
02-LUG-13 13:43

Categorie