"La decadenza prevista dalla legge Severino si applica a prescindere dall’esistenza o meno di una pena accessoria come l’interdizione”

"La decadenza prevista dalla legge Severino si applica a prescindere dall’esistenza o meno di una pena accessoria come l’interdizione”

|

primo piano.jpg

Il Vice Presidente del CSM, Michele Vietti, intervistato da Guido Ruotolo de La Stampa, spiega perché la decadenza prevista dalla legge Severino “si applicherebbe anche a prescindere dall’esistenza o meno di una pena accessoria come l’interdizione” e ribadisce il ruolo di arbitro imparziale del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano.

          Intervista a La Stampa

Categorie