Il Vice Presidente partecipa alle iniziative di Confcommercio legate alla Giornata di mobilitazione nazionale sulla legalità

Il Vice Presidente partecipa alle iniziative di Confcommercio legate alla Giornata di mobilitazione nazionale sulla legalità

|

 vietti (2).jpg

 Il Vice Presidente del Consiglio superiore della magistratura Michele Vietti è intervenuto, insieme al Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli e al Comandante generale della Guardia di Finanza Saverio Capolupo, al concerto sulla legalità tenuto dalla Banda Musicale della Guardia di Finanza e organizzato da Confcommercio presso l’Auditorium di via della Conciliazione a Roma.
Nel corso del suo intervento, il Vice Presidente Vietti, richiamando l’etimologia della parola “legalità”, ha spiegato che la conformità alla legge va intesa sia in senso formale, come astratta corrispondenza di una norma alla procedura che la disciplina, sia in senso sostanziale, come aderenza ad una regola che protegge chi ha ragione rispetto a chi ha torto. Intendendo, per chi ha ragione, non solo chi è sottoposto alla violenza della criminalità organizzata ma anche chi deve far valere un proprio diritto e ricorre non alla “legge del più forte” ma a quella dello Stato, che distribuisce torti e ragioni attraverso l’azione della magistratura.
Il Vice Presidente Vietti ha ricordato inoltre che, affinché ci sia una convivenza civile e pacifica, la legalità non può essere delegata solo al sistema normativo-giudiziario e, quindi, allo Stato perché legalità è interiorizzazione della regola, importanza del suo rispetto, essenzialità della sua esistenza.
Il problema – ha continuato Vietti – non è solo etico o vagamente moraleggiante: comportarsi bene conviene a tutti, perché un Paese in cui il sistema socio-economico sa comportarsi bene, cioè sa rispettare le regole, diventa attrattivo per gli investimenti interni ed internazionali, divenendo così un Paese appetibile.
Comportarsi bene – ha concluso Vietti – non è quindi solo un modo per stare in pace con la propria coscienza e con gli altri ma anche un vantaggio per l’economia e per l’intero sistema del Paese.
L’iniziativa rientra tra quelle previste per la Giornata nazionale di Confcommercio “Legalità, mi piace”, dedicata all’analisi delle conseguenze sull’economia reale dei fenomeni illegali.

Categorie