Vietti in visita istituzionale in Libano su autonomia, valutazione e responsabilità dei magistrati

Vietti in visita istituzionale in Libano su autonomia, valutazione e responsabilità dei magistrati

|

Csm: Vietti, valutazioni più rigorose per magistrati
Vicepresidente, non c'è autonomia senza responsabilità
(ANSA) - BEIRUT, 13 FEB - Le valutazioni quadriennali sul
lavoro dei magistrati "dovrebbero essere anche più rigorose di
quelle attuali", perchè sono "lo snodo decisivo tra autonomia e
responsabilità" della magistratura. Lo ha detto oggi il vice
presidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele
Vietti, durante una visita a Beirut per la firma di un accordo
per la cooperazione giudiziaria. "Rivendichiamo l'autonomia dei
magistrati - ha aggiunto Vietti - ma non ci può essere
autonomia senza responsabilità".  (ANSA).
ZC
13-FEB-14 13:20

Csm: Vietti, valutazioni più rigorose per magistrati (2)
(ANSA) - BEIRUT, 13 FEB - "La politica - ha sottolineato
Vietti - trae la sua legittimità dal consenso popolare tramite
le elezioni. La magistratura la trae dalla sua professionalità,
e in questo senso le valutazioni sono le nostre 'piccole
elezioni'".
"Non è - ha insistito il vice presente del Csm - che perchè
uno ha vinto un concorso nella vita è diventato un superuomo.
E' un professionista che bisogna poter valutare, deve essere
responsabile". Nelle valutazioni, ha osservato Vietti,
l'equilibrio è tra i parametri fondamentali di giudizio,
insieme con la diligenza e la laboriosità. "Un magistrato che
abbia scarso equilibrio, come è capitato, ne deve rispondere",
ha affermato.
Vietti ha anche rivendicato la severità dei procedimenti
disciplinari intrapresi dal Csm. "Nei tre anni e mezzo della mia
vice presidenza - ha sottolineato - il 50 per cento delle azioni
disciplinari si sono concluse o con condanne o con abbandoni.
Nessuna categoria professionale ha un numero così alto di
condanne".
"Il Csm non è l'organo di autogoverno della magistratura,
come alcuni dicono - ha concluso Vietti - ma un governo
autonomo. Se diventa uno strumento corporativo, non fa il suo
dovere e legittima coloro che in politica dicono: 'vi controllo
io'.". (ANSA).
ZC
13-FEB-14 13:36

Csm: Vietti, sì a responsabilità civile ma resti indiretta
Possibili strumenti più efficaci per rivalsa Stato su giudici
(ANSA) - BEIRUT, 13 FEB - E' possibile rendere più stringenti
i meccanismi per la responsabilità civile dei magistrati, che
però "deve rimanere indiretta, cioè deve pagare lo Stato che
poi si rivale sul magistrato". Lo ha detto oggi il vice
presidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele
Vietti, a Beirut per firmare un accordo di cooperazione
giudiziario con il Libano.
"Io sono disponibile - ha spiegato Vietti - a rendere più
efficace il sistema di rivalsa dello Stato, togliendo alcuni
filtri e riconoscendo una più ampia aggredibilità sullo
stipendio del magistrato". Ma addossare direttamente al
magistrato la responsabilità civile per le sue decisioni, ha
avvertito il vice presidente del Csm, "lo metterebbe nelle mani
di coloro ai quali ha dato torto". Ciò, tra l'altro, creerebbe
il rischio di "una paralisi, perchè i giudici tenderebbero a
non decidere" per timore, oltre ad "una moltiplicazione dei
processi civili".  (ANSA).
ZC
13-FEB-14 14:46

Csm: Vietti, Italia modello unico di indipendenza magistrati
Vice presidente a Beirut firma accordo di cooperazione
(ANSA) - BEIRUT, 13 FEB - "L'Italia è un modello unico al
mondo di indipendenza della magistratura". Lo ha affermato oggi
il vice presidente del Csm, Michele Vietti, a Beirut per un
accordo di cooperazione con il Libano in campo giudiziario.
Vietti ha firmato il documento con il presidente dell'Alto
consiglio della giustizia libanese e primo presidente della
Corte suprema, Jean Fahed, durante una cerimonia al Palazzo di
Giustizia della capitale libanese.
"L'indipendenza della magistratura e il buon funzionamento
dei tribunali - ha detto il vice presidente del Csm in un
discorso tenuto dopo la firma - sono due condizioni
imprescindibili per consolidare la legalità in Libano e
nell'intera regione". Per qusto il Csm sta incrementando le sue
collaborazioni internazionali, "convinto che l'insediamento di
una magistratura effettivamente indipendente nei Paesi dell'area
mediterranea risponda ad un interesse naturale e diretto
dell'Italia".
Durante la sua visita, Vietti ha incontrato anche il
presidente della Repubblica Michel Sleiman e il ministro della
Giustizia, Chakib Cortbaoui. (ANSA).
ZC
13-FEB-14 14:57

Libano, Vietti in visita al contingente italiano
(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 14 FEB - Il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Michele Vietti, è giunto nel Libano del Sud per una visita al contingente nazionale italiano, su base Brigata "Granatieri di Sardegna", accolto al suo arrivo dal Generale di Brigata Maurizio Riccò, Comandante del Settore Ovest. Lo comunica una nota di Unifil. "Nell'incontro con i caschi blu italiani - si legge -, Vietti ha espresso sentimenti di profonda riconoscenza e stima per il loro operato affermando che 'vi e' una nuova modalità tutta italiana di peacekeeper, attento non solo ai rapporti con le Istituzioni ma anche a quelli con la popolazione civile, facendo attenzione agli aspetti umani, culturali e relazionalì. La visita è poi proseguita presso la base avanzata 1-32A, sede dove si svolge il meeting tripartito, presidiata dalla Task Force di manovra (ITALBATT) - su base 1? Reggimento Granatieri di Sardegna. In tale circostanza, il vicepresidente Vietti, ha assistito ad un briefing di aggiornamento sulla situazione operativa e ha potuto constatare come il contingente italiano operi 'sul terreno' nel pieno rispetto della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ed in piena sinergia con le forze armate libanesi".
(red/san)
184614 FEB 14

Categorie