Vietti in Plenum e in Cassazione su sentenza dell'UE sulle carceri, prepensionamento dei magistrati, procura di Milano, corruzione

Vietti in Plenum e in Cassazione su sentenza dell'UE sulle carceri, prepensionamento dei magistrati, procura di Milano, corruzione

|

Carceri: Vietti, bene notizie da Ue ma non dormire sugli allori =
(AGI) - Roma, 5 giu. - "E' una notizia positiva, che però non
deve indurci a dormire sugli allori". Così il vicepresidente
del Csm, Michele Vietti, al termine del plenum di questa
mattina, ha commentato la 'promozione' da parte dell'Europa del
nostro Paese per il lavoro fatto contro il sovraffollamento
carcerario. "Continuiamo ad essere sotto osservazione - ha
rilevato Vietti - e tutti gli allarmi lanciati, a partire dal
presidente della Repubblica, rimangono nella loro drammatica
attualità". (AGI)
Oll/Chi  (Segue)
051319 GIU 14

Carceri: Vietti, bene notizie da Ue ma non dormire sugli allori (2)=
(AGI) - Roma, 5 giu. - Quanto alla necessità o meno di pensare
un provvedimento di clemenza, Vietti rileva che "è un
argomento di cui ciclicamente si torna a parlare, ma
realisticamente prendiamo atto che è difficile trovare le
condizioni parlamentari per approvarlo".  (AGI)
Oll/Chi
051319 GIU 14

Carceri: Vietti, notizia positiva ma non dormire su allori
(ANSA) - ROMA, 5 GIU - "Da Strasburgo arriva una notizia
positiva sulle carceri che però non deve indurci a dormire sugli
allori: continuiamo ad essere sotto osservazione, tutti gli
allarmi lanciati, a cominciare da quelli del capo dello Stato,
rimangono drammaticamente attuali". Così il vicepresidente del
Csm, Michele Vietti, sulla decisione di Strasburgo.(ANSA).
BOS/VIT
05-GIU-14 13:28

CARCERI: VIETTI, BENE CONSIGLIO D'EUROPA MA NON DORMIRE SU ALLORI =
CONTINUIAMO A ESSERE SOTTO OSSERVAZIONE, ALLARME RIMANE
DRAMMATICAMENTE ATTUALE
Roma, 5 mag. (Adnkronos) - La valutazione del Consiglio
d'Europa, che ha 'promosso' le azioni avviate dal governo italiano per
l'emergenza carceri "è una notizia positiva che non deve indurci a
dormire sugli allori". Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio
superiore della magistratura, Michele Vietti, commentando la decisione
di Strasburgo. "Continuiamo a essere sotto osservazione su un settore
molto delicato - ha ricordato Vietti - Tutti gli allarmi lanciati, a
cominciare dal Capi dello Stato, rimangono nella loro drammatica
attualità".
Quanto all'ipotesi di valutare un provvedimento di clemenza,
Vietti ha sottolineato che "è un argomento di cui si torna a parlare
ma poi si prende atto che è difficile trovare le condizioni
parlamentari per approvarlo. È una discussione accademica, non c'è la
praticabilità parlamentale".
(Coc/Col/Adnkronos)
05-GIU-14 13:54

Giustizia: Vietti, prepensionamento? Servirebbe norma transitoria =
(AGI) - Roma, 5 giu. - "Le valutazioni sul prepensionamento dei
magistrati spettano alla politica, in ogni caso occorrerebbe
prevedere una norma transitoria che regoli il passaggio a
regime". Lo ha detto il vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
a margine dell'incontro con i procuratori generali presso le
corti d'appello che si svolge in Cassazione. "Diversamente - ha
sottolineato Vietti - i già gravi vuoti di organico
aumenterebbero". (AGI)
Rmn/Chi/Pgi
051418 GIU 14

GIUSTIZIA: VIETTI, TOGHE IN PENSIONE A 70 ANNI? ATTENZIONE AI VUOTI DI ORGANICO =
IL VICEPRESIDENTE CSM, E' NECESSARIO PREVEDERE NORMA TRANSITORIA
Roma, 5 giu. - (Adnkronos) - L'ipotesi di anticipare il
pensionamento dei magistrati a 70 anni anzichè a 75 come prevede la
riforma della pubblica amministrazione non trova il plauso di Michele
Vietti, vicepresidente del Csm. "Attenzione a non aumentare i vuoti di
organico", avverte Vietti.
In particolare, il vicepresidente del Csm, pur premettendo che
si tratta di una valuzione che "spetta alla discrezionalità della
politica", dice che "in ogni caso occorrerebbe prevedere una norma
transitoria".
(Dav/Col/Adnkronos)
05-GIU-14 14:40

Giustizia:prepensionamento toghe;Vietti,attenzione ai rischi
(ANSA) - ROMA, 5 GIU - "E' una valutazione che spetta alla
politica la decisione se mandare in pensione i magistrati con
cinque anni di anticipo: in ogni caso, se si decidesse in tal
senso, serve una norma transitoria perchè altrimenti i vuoti di
organico aumenterebbero". Lo ha detto il vicepresidente del Csm
Michele Vietti, arrivando in Cassazione per un convegno a porte
chiuse con i magistrati delle corti d'appello. (ANSA).
NM/SIG
05-GIU-14 14:42

Procura Milano: Vietti, auspico si arrivi presto a decisione =
(AGI) - Roma, 5 giu. - "Non si può parlare della vicenda che
ha coinvolto la Procura di Milano in termini calcistici, non ci
sono opposte tifoserie e curve, ma è in discussione il modo di
interpretare il ruolo di procuratore capo e mi sono
raccomandato che si arrivi al più presto a una decisione".
Così il vicepresidente del Csm, Michele Vietti, ha risposto ai
giornalisti, a margine dell'incontro con i procuratori generali
presso le Corti d'appello che si svolge in Cassazione, in
merito allo scontro giunto al Csm tra il procuratore capo di
Milano, Edmondo Bruti Liberati, e il suo aggiunto, Alfredo
Robledo. (AGI)
Rmn/Chi/Pot  (Segue)
051427 GIU 14

Procura Milano: Vietti, auspico si arrivi presto a decisione (2)=
(AGI) - Roma, 5 giu. - "Al momento i due relatori delle
commissioni competenti hanno avanzato delle proposte - ha
spiegato Vietti -: in settima commissione il relatore ha
proposto la presa d'atto con rilievi mentre in prima
commissione il relatore ha proposto l'archiviazione con
rilievi. Le due commissioni nelle prossime ore voteranno le
proposte e poi il plenum deciderà".  (AGI)
Rmn/Chi/Pot
051427 GIU 14

Corruzione: Vietti, procura nazionale? Operazione da meditare  =
(AGI) - Roma, 5 giu. - "La competenza per i reati di corruzione è
delle procure della Repubblica. Costruire una procura nazionale
anticorruzione è un'operazione da meditare con attenzione e con le
dovute cautele". E' quanto ha affermato il vicepresidente del Csm,
Michele Vietti, in Cassazione, a margine del suo intervento
all'incontro dei procuratori generali presso le Corti d'appello. (AGI)
Rmn (Segue)
051433 GIU 14

Corruzione: Vietti, procura nazionale? Operazione da meditare (2)=
(AGI) - Roma, 5 giu. - "Non so quali saranno i poteri
dell'Autorità anticorruzione - ha spiegato -, se ne parla da
settimane ma per il momento non sono disponibili testi
normativi. Occorre essere attenti alle sovrapposizioni con
quello che già esiste".
"Credo - ha detto ancora Vietti ai giornalisti parlando di
corruzione e appalti pubblici - che la soluzione sia quella di
non ricorrere alle deroghe per arginare norme farraginose".
(AGI)
Rmn/Chi/Pot
051433 GIU 14

Giustizia: Vietti, no a procura nazionale anticorruzione
(ANSA) - ROMA, 5 GIU - L'ipotesi di istituire una procura
nazionale anticorruzione non trova il consenso del
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, che invita ad usare, su
questo tema, "attenzione e cautele" anche "per evitare
sovrapposizioni" con organismi già esistenti. Vietti ne ha
parlato arrivando in Cassazione per un convegno. (ANSA).
NM/SIG
05-GIU-14 14:47

CORRUZIONE: VIETTI, UNA PROCURA NAZIONALE? EVITIAMO SOVRAPPOSIZIONI
Roma, 5 giu. - (Adnkronos) - "Attenzione ad evitare
sovrapposizioni con ciò che già esiste". Il vicepresidente del Csm,
Michele Vietti, rispondendo ad un interrogativo sui poteri attribuiti
a Raffaele Cantone nell'ambito dell'inchiesta sull'Expo a Milano
premette di non essere al corrente di "quali saranno i poteri
attribuiti a questa autorità" tuttavia l'idea di estendere una procura
anticorruzione a livello nazionale non piace granchè a Vietti.
"Bisogna stare attenti ad evitare sovrapposizioni con ciò che già
esiste", mette in guardia il vicepresidente del Csm.
"La competenza ad occuparsi di corruzione -sottolinea- ricordo
che appartiene alle procure per cui una procura nazionale
anticorruzione sarebbe da meditare con cautela". Quanto alle soluzioni
per uscirne, a detta di Vietti è quella "di non ricorrere a deroghe
per arginare una normativa troppo farraginosa".
(Dav/Col/Adnkronos)
05-GIU-14 14:52

Corruzione: Vietti, legge Severino lacunosa sulle sanzioni =
(AGI) - Roma, 5 giu. - "Ritengo che il completamento della
normativa anticorruzione sia opportuno e mi auguro che si
faccia al più presto". Così il vicepresidente del Csm,
Michele Vietti, incontrando i giornalisti presso la Corte di
Cassazione a margine dell'incontro dei procuratori generali
delle Corti d'appello. "La legge Severino - ha spiegato Vietti
- è buona dal punto di vista della prevenzione ma ha qualche
lacuna sulle sanzioni". (AGI)
Rmn/Chi/Pot
051435 GIU 14

Mose: Vietti, scorciatoie come le deroghe portano a corruzione =
(AGI) - Roma, 5 giu. - "Ancora una volta una grande opera che
finisce nel mirino degli inquirenti perchè abbiamo
moltiplicato le regole e usiamo scorciatoie come le deroghe che
possono portare alla corruzione. Conviene rinunciare alle
deroghe e rendere meno pesanti le norme". Lo ha detto il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, incontrando la stampa
presso la Cassazione a margine dell'incontro con i procuratori
generali delle Corti d'appello, commentando l'inchiesta sugli
illeciti commessi per la realizzazione del Mose di Venezia. Il
vicepresidente del Csm ha escluso paragoni con 'Tangentopoli':
"Credo che i paragoni storici lascino il tempo che trovano - ha
detto - compito dei magistrati è fronteggiare i reati qui ed
oggi così come si presentano". (AGI)
Rmn/Chi/Pot
051441 GIU 14

MOSE: VIETTI, AGIRE PRESTO E SUBITO SENZA APPESANTIRE OLTRE LE NORME =
Roma, 5 giu. - (Adnkronos) - Agire presto e subito, rinuciando a
deroghe che non fanno altro che contribuire ad appesantire le norme.
E' il monito di Michele Vietti, vicepresidente del Csm, a proposito
dell'inchiesta sul Mose che ha fatto scattare 35 arresti e un
centinaio di indagati. "Sul merito -ha sottolineato Vietti- non posso
e non voglio anticipare nulla ma ancora una volta registro che le
grandi opere finiscono nel mirino degli inquirenti". La verità,
secondo Vietti, è che si sono "moltiplicate le regole creando intralci
e poi ricorriamo alla scorciatoia delle deroghe". da qui il
monito"conviene rinunciare alle deroghe e appesantire meno le norme".
Quanto al ddl sul quale sta lavorando il Guardasigilli, Vietti
conviene che "un completamento della normativa anticorruzione è
opportuno. Mi auguro si agisca presto". Quanto ai paragoni che sono
stati fatti con Tangentopoli, il vicepresidente del Csm sottolinea che
"i paragoni storici lasciano il tempo che trovano. I magistrati
fronteggino i reati qui ed oggi".
(Dav/Col/Adnkronos)
05-GIU-14 14:47

Mose: Vietti, stop deroghe, sì a norme più semplici
(ANSA) - ROMA, 5 GIU - "Abbiamo ampliato troppo le deroghe,
ma queste scorciatoie hanno aperto le porte alla corruzione:
occorre rinunciare e rivedere il sistema delle deroghe negli
appalti per le grandi opere e rendere più semplice e meno
farraginosa la normativa ordinaria". Lo ha detto il
vicepresidente del Csm Michele Vietti arrivando in Cassazione
per un convegno a porte chiuse con i magistrati delle corti di
appello. Per quanto, inoltre, riguarda il ddl anticorruzione,
Vietti ritiene che "serva un completamento della normativa
Severino che funziona sulla prevenzione ma ha qualche lacuna
sulle sanzioni. Mi auguro si faccia presto".(ANSA).
NM/SIG
05-GIU-14 14:57

Expo: Vietti, non so quali poteri abbia Cantone
(ANSA) - ROMA, 5 GIU -  "Non so quali siano i poteri
attribuiti a Cantone, per il momento non sono attribuibili a dei
testi normativi". Lo ha detto il vicepresidente del Csm Michele
Vietti arrivando in Cassazione per un convegno. Vietti inoltre -
rispondendo alla domanda sull'avanzare di una nuova tangentopoli
dopo le inchieste e gli arresti per Expo e Mose - ha detto che
"quel che serve è fronteggiare i reati qui e oggi come si
presentano".(ANSA).
NM/SIG
05-GIU-14 14:58

Categorie