Vietti in Plenum sulla lettera inviata dal Presidente Napolitano relativa alla procura di Milano

Vietti in Plenum sulla lettera inviata dal Presidente Napolitano relativa alla procura di Milano

|

Scontro pm Milano: Vietti, Colle chiede tutela credibilità
(ANSA) - ROMA, 18 GIU - "Si tenga conto del ruolo di
responsabilità che la legge attribuisce ai dirigenti degli
uffici giudiziari e ci si preoccupi di salvaguardare la
credibilità della magistratura, che non può essere indebolita da
polemiche". Questi gli auspici espressi dal capo dello Stato
nella lettera al vice presidente del Csm, secondo il sunto che
lo stesso Michele Vietti ne ha fatto in plenum. (Segue).
FH
18-GIU-14 17:30

Scontro pm Milano: Vietti, Colle chiede tutela credibilità (2)
(ANSA) - ROMA, 18 GIU - Con la sua lettera "il presidente
della Repubblica ha voluto richiamare il suo intervento del 9
giugno del 2009 sull'assetto delle procure", ha detto ancora
Vietti, che però non ha voluto leggere il testo, nonostante le
sollecitazioni di alcuni consiglieri. "Si tratta di una
corrispondenza riservata - ha tagliato corto - allo stato non
ostensibile". (ANSA).
FH
18-GIU-14 17:35

MILANO: VIETTI, DA NAPOLITANO AUSPICIO TUTELA CREDIBILITA' MAGISTRATI =
Roma, 18 giu. (Adnkronos) - Nella lettera inviata al
vicepresidente del Csm Michele Vietti il capo dello Stato Giorgio
Napolitano "ha auspicato che nell'esame delle proposte sullo scontro
alla procura di Milano si tenga conto del ruolo e delle responsabilità
che la legge assegna ai dirigenti degli uffici e che ci si preoccupi
di salvaguardare la credibilità della magistratura, che non può essere
indebolita da polemiche". Lo ha riferito lo steso Vietti in apertura
della seduta del plenum. (segue)
(Coc/Opr/Adnkronos)
18-GIU-14 17:33

MILANO: VIETTI, DA NAPOLITANO AUSPICIO TUTELA CREDIBILITA' MAGISTRATI (2)
(Adnkronos) - Nella lettera Napolitano, ha precisato Vietti,
"richiama un suo intervento del 9 giugno del 2009 sull'assetto interno
delle procure dopo la riforma del 2006".
Alla richiesta di alcuni consiglieri di venire a conoscenza del
testo Vietti ha replicato: "si tratta di corrispondenza riservata,
allo stato non ostensibile".
(Coc/Zn/Adnkronos)
18-GIU-14 17:47

Procura Milano: Vietti a Csm, Colle auspica tutela credibilità =
(AGI) - Roma, 18 giu. - Il presidente della Repubblica Giorgio
Napolitano, nella lettera inviata al vicepresidente del Csm
Michele Vietti, "ha auspicato che nell'esame delle proposte si
tenga conto del ruolo e delle responsabilità che la legge
assegna al dirigente dell'ufficio e che ci si preoccupi di
salvaguardare la credibilità della magistratura che non può
essere indebolita da polemiche". Lo ha riferito lo stesso
Vietti, in apertura del plenum sullo scontro Bruti-Robledo. Il
vicepresidente non ha ritenuto di leggere in plenum la lettera
giunta dal Colle, nonostante le richieste in tal senso di
alcuni consiglieri. "Si tratta di una corrispondenza riservata
- ha risposto Vietti - che allo stato non è ostensibile".
(AGI)
Oll
181738 GIU 14

Vietti:Da Napolitano auspicio salvaguardia credibilità magistrati
Lettera capo Stato è corrispondenza riservata non ostensibile
Roma, 18 giu. (TMNews) - Il capo dello Stato, Giorgio Napolitano,
nella lettera inviata ieri al vicepresidente del consiglio
superiore della magistratura, Michele Vietti, si auspica che "si
tenga conto del ruolo e delle responsabilità che la legge
assegna al dirigente dell'ufficio"  e che "ci si preoccupi di
salvaguardare la credibilità della magistratura che non può
essere indebolita dalle polemiche". Lo ha riferito lo stesso
Vietti nel suo intervento in apertura del plenum del Csm in
merito alla vicenda sullo scontro alla procura di Milano tra il
procuratore capo Edmondo Bruti Liberati e l'aggiunto Alfredo
Robledo.
Alla richiesta di alcuni consiglieri di rendere pubblica al
plenum la lettera di Napolitano, Vietti ha risposto che  "si
tratta di una corrispondenza riservata che allo stato non è
ostensibile".
Come riportato stamattina da alcuni quotidiani, il Capo dello
Stato venerdì scorso avrebbe mandato una lettera al vice
presidente del Csm per ricordare i poteri del procuratore senza
uscire dai binari della riforma 2006 dell'ordinamento giudiziario.
Bla/Cro
181827 giu 14

Categorie