Vietti su proproga della consiliatura e lettera del Capo dello Stato sulle nomine dei capi degli uffici giudiziari

Vietti su proproga della consiliatura e lettera del Capo dello Stato sulle nomine dei capi degli uffici giudiziari

|

Csm: Vietti ad Anm, non è yogurt che scade
Speriamo che nomina laici avvenga prima possibile
(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Non è che con il 31 luglio il Csm è
uno yogurt che scade. Il vecchio Consiglio mantiene tutte le sue
prerogative e competenze e se ci saranno attività da compiere,
lo farà". Così il vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
replica alle preoccupazioni dell'Anm per la proroga del
Consiglio superiore in carica.
"Al momento l'ipotesi più probabile è che il nuovo Csm si
insedi i primi giorni di settembre, anche perché siamo in attesa
che il Parlamento provveda alla nomina dei laici", osserva
Vietti, auspicando che tutto questo "avvenga il prima
possibile". (ANSA).
FH/FLO
22-LUG-14 12:19

Csm: Vietti, proroga? Consiglio non è yogurt che scade =
(AGI) - Roma, 22 lug. - "Il Csm non è come uno yogurt che
scade alla data del 31 luglio. La legge prevede la possibilità
di una proroga, e il Consiglio mantiene tutte le sue
prerogative e competenze. Se ci saranno attività da compiere
le compirà". Così il vicepresidente del Csm, Michele Vietti,
a margine di un convegno a palazzo dei Marescialli, torna a
parlare della proroga fino a settembre dell'attuale
consiliatura. "Al momento l'ipotesi più probabile è che
l'insediamento del nuovo consiglio avvenga nei primi giorni di
settembre - ha spiegato Vietti - spetta al capo dello Stato
stabilire la data dell'insediamento e quella della convocazione
del primo plenum per l'elezione del vicepresidente. Il
parlamento a oggi deve ancora provvedere alla nomina dei
consiglieri laici che ci auguriamo avvenga il prima possibile".
(AGI)
Oll/Roc
221221 LUG 14

CSM: VIETTI, PROROGA? CONSIGLIO NON SCADE COME YOGURT (2) =
Roma, 22 lug. (Adnkronos) - "Alla data del 31 luglio il
Consiglio non scade come uno yogurt. La legge prevede la proroga, e il
vecchio Consiglio mantiene tutte le sue prerogative e competenze. Se
ci saranno attività da compiere le compirà". Lo ha detto il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti, tornando sulla proroga
dell'attuale consiliatura a margine di un convegno dedicato proprio al
bilancio del quadriennio.
Al momento, ha ribadito Vietti, "l'ipotesi più plausibile e che
l'insediamento del nuovo Csm avvenga i primi giorni di settembre.
Spetta al Capo dello Stato stabilire la data, così come convocare il
primo plenum per l'elezione del vicepresidente - ha spiegato - Siamo
ancora in attesa che il Parlamento nomini i membri laici, e ci
auguriamo che questo accada il prima possibile".
(Coc/Zn/Adnkronos)
22-LUG-14 12:57

Csm: Vietti, capo Stato non blocca nomina Palermo
(v. "Csm: lettera Colle mette a rischio.." delle 13.09)
(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Non blocca la nomina del procuratore
di Palermo" la lettera inviata dal Quirinale. Ad assicurarlo il
vicepresidente del Csm, Michele Vietti.
"Nell'approssimarsi della scadenza consiliare, il capo dello
Stato ricorda quella che dovrebbe essere un'ovvietà - dice
Vietti - che cioè alla copertura dei posti direttivi si deve
procedere secondo l'ordine della vacanza. Si deve cominciare
dunque dal posto scoperto da più tempo".(SEGUE).
FH/IMP
22-LUG-14 13:33

Csm: Vietti, capo Stato non blocca nomina Palermo (2)
(ANSA) - ROMA, 22 LUG - "Il capo dello Stato - aggiunge
Vietti - si limita a ricordare un principio che ci siamo dati
noi stessi con le nostre circolari", in base al quale "non è
possibile estrarre fior da fiore".(ANSA).
FH/IMP
22-LUG-14 13:34

CSM: LETTERA QUIRINALE METTE A RISCHIO TEMPI NOMINA CAPO PROCURA PALERMO =
DA COLLE INDICAZIONE A PROCEDERE CON NOMINE IN BASE A TEMPI
VACANZA POSTI
Roma, 22 lug. ( Adnkronos) - Una lettera inviata dal Quirinale
al vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Michele
Vietti, mette a rischio la nomina in tempi brevi del procuratore capo
di Palermo. È il timore diffuso tra i consiglieri dopo la lettera, a
firma del segretario generale del Donato Marra, arrivata ieri a
Palazzo dei Marescialli, che chiede al Csm di procedere alla nomina
dei vertici degli uffici giudiziari in base alla durata della vacanza
del posto, procedendo cioè prima con quelli scoperti da più tempo.
Nell'elenco degli uffici indicati non figura la procura di
Palermo, per la quale la quinta commissione ha già votato tre
candidati, e i relatori erano pronti depositare le proposte per il
concerto del ministro. Per ora il deposito è stato bloccato e la
commissione stessa ha convocato per oggi alle 14 una riunione
straordinaria per decidere come procedere. (Segue)
(Coc/Zn/Adnkronos)
22-LUG-14 13:44

CSM: LETTERA QUIRINALE METTE A RISCHIO TEMPI NOMINA CAPO PROCURA PALERMO (2) =
VIETTI, CAPO STATO RICORDA REGOLA GENERALE ALLA QUALE DOBBIAMO
ATTENERCI
(Adnkronos) - Per l'incarico di procuratore di Palermo la
commissione aveva approvato la scorsa settimana tre diverse proposte:
in testa Guido Lo Forte, capo della Procura di Messina, al quale erano
andati tre voti, mentre un voto ciascuno avevano avuto il procuratore
di Caltanissetta Sergio Lari e l'ex consigliere del Csm, Francesco Lo
Voi. Se la nomina dovesse slittare, la commissione del prossimo
Consiglio dovrà procedere a votare di nuovo i candidati.
"La lettera non blocca nessuna nomina e non riguarda nello
specifico nessun ufficio - ha detto il vicepresidente Vietti,
rispondendo a una domanda dei cronisti - Il Capo dello Stato,
all'approssimarsi della scadenza della consiliatura ricorda quella che
dovrebbe essere un'ovvietà, che alla copertura dei posti direttivi si
proceda secondo l'ordine della vacanza, e che quindi si deve
cominciare dai posti scoperti da più tempo. Lo dice una circolare del
Consiglio e il presidente della Repubblica richiama un principio che
noi stesi ci siamo dati. Si tratta di un criterio di carattere
generale al quale le commissioni devono attenersi".
(Coc/Zn/Adnkronos)
22-LUG-14 14:01

Categorie